You are here
Home > Uncategorized > Graham Nash, le date Italiane del suo tour 2016

Graham Nash, le date Italiane del suo tour 2016

Il leggendario cantautore Graham Nash, annuncia le date Italiane del suo tour 2016 a supporto del nuovo album in studio “This Path Tonight “,una raccolta di dieci canzoni prodotte d raccolta di dieci canzoni prodotte da Shane Fontayne,  uscito in tutto il mondo il 15 aprile 2016.

12469411_1235254636501756_8192506414687320789_o

12963734_1315191691841383_5438071195339510476_n

Marc Cohn sarà a Roma con il 25° anniversary tour. Il suo unico appuntamento italiano lo vedra’ Special Guest del concerto di Graham Nash.
Dopo aver vinto un Grammy per la sua appassionata ballata “Walking in Memphis”, Marc Cohn ha consolidato il suo nome come uno dei più coinvolgenti cantautori di questa generazione, combinando la precisione di brillante compositore con la passione del grande soul man. Marc è un cantore naturale, bilanciando esuberanza e pathos, e capace di distillare verità universali dai suoi spesso romantici racconti di vita.

Le date:
2 giugno Lucca, Teatro del Giglio
3 giugno Como, Teatro Sociale
4 giugno Roma, Auditorium Parco della Musica (Opening Act: Marc Cohn)
6 giugno Trento, Auditorium Santa Chiara
7 giugno Napoli, Teatro Augusteo

 

Durante gli anni sessanta è uno dei membri principali del gruppo pop rock The Hollies, all’epoca fra i più conosciuti del panorama musicale inglese. Nonostante fosse l’autore di gran parte dei brani della band, raramente ne fu anche cantante.

Nel 1968, dopo un viaggio negli USA, iniziò in compagnia di David Crosby un’esperienza con le droghe. Successivamente lasciò gli Hollies per formare con Crosby e Stills un nuovo gruppo che inizialmente fu un trio e successivamente, con l’apporto di Neil Young, si trasformò nel quartetto CSN&Y, uno dei più apprezzati gruppi del panorama rock mondiale.

Graham Nash, soprannominato dai compagni di gruppo ‘”Willy”, fu descritto come il collante che teneva unita la loro fragile alleanza. Una prova ne è l’aiuto spassionato dato da Nash al suo amico Crosby quando quest’ultimo fu sopraffatto dalla dipendenza dalla droga.

La carriera solista di Graham Nash è stata spesso interrotta da riunioni col “supergruppo”; nelle opere soliste di Nash si denota, comunque, un amore per la melodia e le ballate, e anche nelle sperimentazioni più orientate al Jazz o all’elettronica Nash non si allontana da uno stile tipicamente pop.

La militanza politica di Nash si accentuò dopo l’incontro con Crosby e Stills, e fra i suoi brani di quel periodo spiccano i temi legati all’antimilitarismo (Military Madness) ed al sociale (Chicago-We Can Change the World e Immigration Man cantata in duo con David Crosby, col quale ha condiviso alcuni album a loro nome durante gli anni settanta). Nash prese la cittadinanza statunitense il 14 agosto del 1978.

Nel 1979, Nash è stato fra i fondatori di Musicians United for Safe Energy; nel 2005 ha collaborato con i norvegesi A-ha per le canzoni Over the Treetops e Cosy Prisons.

Nel 2006 Nash ha collaborato con David Gilmour e David Crosby nella title track del terzo album solista di Gilmour, On an Island, che raggiunse il numero 1 nelle classifiche inglesi.

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top