You are here
Home > Spettacoli > Maurizio Crozza Tour

Maurizio Crozza Tour

Maurizio Crozza Tour

550472_417321618335465_1430052115_n

Dopo due anni rinchiuso in un televisore, Maurizio Crozza torna ad esibirsi dal vivo, nei teatri e nei palazzetti di tutta Italia.
Sarà un viaggio spericolato in un Paese sorprendente, che ha fame di passioni e pensioni da fame. Che ha una moneta unica, tanti modi per spenderla e sempre meno per guadagnarla. Un posto dove “Buongiorno” vuol dire veramente “Speriamo di cavarcela anche oggi”.

Nella patria del jobs act, dello spread, del bail-in, della stepchild adoption, Maurizio Crozza promette solennemente che parlerà in italiano, a meno che non interpreti il senatore Razzi, il Viperetta, il padre costituente Denis Verdini il figliolo ricostituente Matteo Renzi, o lo straordinario manager della più grande multinazionale del mondo, l’Inc. Cool 8 (avvertenza: 8 si pronuncia eight)
Maurizio Crozza, Francesco Freyrie, Claudio Fois, Alessandro Giugliano, Vittorio Grattarola, Alessandro Robecchi, Andrea Zalone

Con Andrea Zalone e Silvano Belfiore

attori in scena: Antonio Gargiulo e Marianna Folli

Insomma, sarà un viaggio su e giù per una penisola leggermente confusa, difficile da vivere ma divertente da raccontare, anche se forse sarebbe meglio il contrario.

10398438_1058189030915384_185181581653644222_n

Le date
26 maggio Montichiari (BS), Palageorge
27 maggio Padova, Kioene Arena
28 maggio Pordenone, Palasport Forum Pordenone
1 giugno Acireale Palatuparello
3 giugno Napoli Palapartenope
4 e 5 giugno Roma, Auditorium Conciliazione
9 giugno Firenze, Mandela Forum
10 giugno Modena, Palapanini
11 giugno Verona, PalaOlimpia
16 giugno Genova, 105 Stadium
17 giugno Torino, Pala Alpitour
18 giugno Vigevano (Pv), Arena Vigevano

Maurizio Crozza si è diplomato alla Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova nel 1980, prosegue la sua carriera con il Teatro dell’Archivolto di Genova dove forma, insieme agli altri attori, il gruppo cabarettista genovese dei Broncoviz, di cui facevano parte anche gli attori Ugo Dighero, Marcello Cesena, Mauro Pirovano e Carla Signoris (che poi diventerà sua moglie nel 1992).
Acquisisce popolarità in televisione, soprattutto nei programmi della Gialappa’s Band, ma era già diventato abbastanza popolare grazie alla partecipazione (insieme al suo gruppo) in programmi satirici di Rai 3 (come Avanzi e Tunnel) e per la trasmissione demenziale Hollywood Party, datata 1995 (in onda sulla terza rete televisiva della RAI). Proprio nel 1995 avvenne l’esordio come attore cinematografico nel film Peggio di così si muore di Marcello Cesena a cui fece seguito quattro anni dopo Tutti gli uomini del deficiente, ideato proprio dalla Gialappa’s.
Le stagioni 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004 vedono Crozza come comico e trasformista di punta nelle trasmissioni Quelli che… il calcio e la Grande notte del lunedì sera, presentate entrambe da Simona Ventura. Dopo due anni si guadagnerà lo stesso ruolo sul palco di Sanremo, nel festival di Tony Renis.
Nel 2005 ritorna al teatro, con il monologo Ognuno è libero, nel quale Crozza dimostra le sue capacità di imitatore e comico.
Lo stesso anno Adriano Celentano lo vuole in Rockpolitik, programma non privo di polemiche, dove il comico genovese, tra le varie performances, canterà Zapatero Zapatera (canzone parafrasata su Bamboleo dei Gipsy Kings).
Il 25 aprile 2006, Crozza esordisce come show-man in un nuovo programma (del quale è anche autore), su LA7, cui titolo (ironico) è Crozza Italia.
Dal 2007 cura e interpreta stabilmente la copertina del programma su Rai 3 Ballarò.
Nel 2010 torna con uno show live su LA7, Crozza Alive per sostituire il programma di Luca Barbareschi Barbareschi Sciòk in crisi di ascolto, realizzando dati record per l’emittente.
Il 20 maggio 2011 Crozza riparte, sempre su LA7, con un nuovo programma di satira, Italialand. Dal 21 ottobre 2011 incomincerà il suo nuovo show: “Italialand – Nuove Attrazioni”.

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top