L’artista ESTER CAMPESE partecipa alla Mostra Spoleto Arte

13497609_1758255961125772_595610098545561705_o

In occasione di questo imminente evento, alla mostra Spoleto Arte a cura del professor Vittorio Sgarbi ed organizzata dal manager Salvo Nugnes, abbiamo intervistato l’artista Ester Campese per porle alcune domande ed accennando alla mostra stessa e della quale, l’artista  non vuole parlare molto, ritenendo, a ragione, che vada piuttosto visitata .13501587_1759819634302738_4225032420460021787_n (1)

13438800_1759820527635982_4464610860470352041_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

13522040_1545611479080010_5288392930837145791_n

La mostra, concomitante con il Festival dei due mondi in Spoleto, sarà visitabile dal 25 giugno al 24 luglio prossimo.

Parliamo di Ester Campese e veniamo a conoscenza che il tuo nome d’arte è Campey ci piacerebbe conoscere il motivo di questa tua scelta’

(R) Ester Campese Campey è il nome d’arte scelto da Ester Campese che risente dell’influsso orientale e deriva proprio dalla contrattura del mio cognome e dall’augurio che si fa in giapponese per il brindisi; Campey vuole così simboleggiare un augurio universale. Realizzo una pittura sia astratta che figurativa utilizzando strutture informali e vitali. Nei miei dipinti si scorge una personalità aperta e di originale respiro. Perseguo una evoluzione nello stile e tecnica personalissime, le cromie intense e corpose riflettono un percorso interiore espresso nelle tele con colori che acquistano valenza di rito cromatico.

Quali  sono  le principali mostre realizzate da te ?

(R)) Tra le  principali mostre realizzate da me  potrei citare , nel 2014, la Personale Campey –

In Viaggio presso il Castello di Rocca Ranieri e il Festival Internazionale d’Arte a Roma, presso il Complesso Museale Agostiniana. Nell’anno corrente, ho esposto  alla Collettiva Arte Italiana tra forma e colore al Palazzo Palffy di Bratislava, alla Biennale Internazionale d’Arte in Umbria a Umbertide, alla Biennale Internazionale di Arte e Cultura Romart presso il polo fieristico di Roma e sono una dei sedici selezionati dell’iniziativa Exponiamoci, presso la Galleria Pall Mall di Londra.

Ester ti ritroviamo qui a ad esporre le tue bellissime opere a Spoleto Arte e  vediamo come sempre nei tuoi bellissimi occhi quel pizzico di orgoglio e tanta emozione per questa  partecipazione alla mostra Spoleto Arte a cura del professor Vittorio Sgarbi ed organizzata dal manager Salvo Nugnes nel prestigioso Palazzo Leti Sansi

Come ti trovi in questa magnifica location, e partecipazione come espositrice?

(R)  La compostezza, la stima, la grandissima professionalità e l’affetto che sempre mi sono riservati, fanno si che Spoleto Arte sia un momento gradevolissimo cui con grande piacere partecipo come artista.

Un grandissimo e sentito grazie di cuore al Professor Vittorio Sgarbi, al Manager Salvo Nugnes per questa opportunità che riserva agli artisti, alla giornalista dott.ssa Elena Gollini che mi ha dedicato a suo tempo una critica emozionante a tutto lo staff che lavora nel “backstage” con cui con sempre gradevolezza ci sentiamo ed aggiorniamo sulle attività.

Grazie Ester Campese  per l’intervista concessa ad  Aob Magazine

13466277_1545611559080002_1207171380180949369_n

13522045_1545611955746629_1939973831257507750_n

13522040_1545611479080010_5288392930837145791_n13510991_1545611665746658_2135313670252698316_n

13512114_1759821034302598_7905401804637777947_n13438855_1545611829079975_8569922835527567860_n
13507165_1545611509080007_189422009922813384_n

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top