You are here
Home > mostre > Marco Ferrigno artista dell”arte presepiale, ha omaggiato ed incarnato Angelo Iannelli con il suo personaggio Pulcinella

Marco Ferrigno artista dell”arte presepiale, ha omaggiato ed incarnato Angelo Iannelli con il suo personaggio Pulcinella

14980676_10206372629429257_3168835659210123103_n

Marco Ferrigno il più grande artista dell”arte presepiale, ha omaggiato e incarnato Angelo Iannelli con il suo personaggio Pulcinella , posizionandolo tra gli amici della sua nobile arte in Via S. Gregorio Armeno, 8 –  Napoli .

Le opere di Ferrigno, considerato tra i caposcuola nell’arte della terracotta napoletana

Ispirate al Settecento Napoletano. La sua produzione presenta, accanto ai personaggi tradizionali, le figure care alla tradizione iconografica della sceneggiatura napoletana.

Fra tutte Marco, come suo padre Giuseppe, predilige ancora due personaggi storici dell’arte tradizionale: Benino il pastore eternamente assonnato e Ciccibacco, personaggio alticcio e strampalato, che vengono realizzati in tutte le misure: dai sei ai sessanta centimetri. Marco Ferrigno Elabora in maniera del tutto personale il mestiere tramandatogli da suo padre,apportando un tocco di freschezza e di innovazione. I materiali impiegati sono gli stessi da 150 anni: la terracotta, il legno e le rinomate sete di S. Leucio, borgo medioevale in provincia di Caserta. Mostre e numerose citazioni della stampa nazionale ed internazionale, sono per Ferrigno, una consuetudine. Presepi e “scene” sono presenti a New York, Parigi, Arles, Malmoe, Stoccarda e per le capacità professionali dimostrate annoverano riconoscimenti quali il “Primo Premio S. Gregorio Armeno”, per tre anni consecutivi e “The First Award Europe” il Padre Giuseppe Ferrigno recentemente scomparso ha lasciato a suo figlio Marco l’impegno di tramandare per generazioni l’arte del presepe napoletano. Giuseppe Ferrigno È stato un uomo dall’inesauribile entusiasmo, dalla brillante fantasia e dal carattere schietto e genuino, con la sua mirabile perizia tecnica, progettava e portava a compimento scenografie tipiche della Napoli del XVIII sec. per le quali modellava pastori perfettamente aderenti alle varie ambientazioni.

http://

Angelo Iannelli

14915203_10206372628949245_836787637584781353_n-1 14695580_10208941900682050_1117882607754918752_n Nasce a Brusciano, provincia di Napoli, nel 1971. Artista poliedrico, collabora instancabilmente con Enti ed Organizzazioni per la salvaguardia e la diffusione della cultura e delle tradizioni popolari, impegnato nella promozione dell’arte e del folclore, del paesaggio ambientalistico e del patrimonio demoetnoantropologico. È stato fondatore e regista della compagnia teatrale amatoriale “Santa Maria Delle Grazie” per la quale ha scritto, diretto e interpretato numerose opere. Presidente dell’associazione multiculturale e laboratorio d’arti “Vesuvius”, successivamente fonda e dirige la “Paranza Vesuvius”, formazione di musica popolare che vede come presidente onorario il grande Marcello Colasurdo. Erede della maschera di Pulcinella, in nome della stessa sostiene attivamente la vita sociale e comunitaria, al fianco dei più deboli, degli ammalati e degli emarginati, al punto di essere insignito da media e addetti ai lavori dell’appellativo di “Ambasciatore del Sorriso”. Ha duettato con i più grandi personaggi del mondo dello spettacolo e recitato in numerosi film e cortometraggi, vincendo il premio Tindari a Messina come miglior attore e il premio Carpine D'argento Visciano (NA) come miglior cortometraggio scolastico con l’opera “Pulcinella supereroe è con noi”, film denuncia sul disastro della Terra dei Fuochi di cui è ideatore e regista apprezzato e presentato su Rai Tre. Per Albatros Edizioni ha pubblicato le raccolte poetiche “Meraviglie dell’Anima” e “I Colori della Vita”, oltre al romanzo di denuncia ambientale “Io nella Terra Dei Fuochi”, presentati sulle reti Rai e al Salone Internazionale del libro di Torino e oggetto di studio nelle scuole. Pluripremiato ricordiamo , la nomina di Cavaliere della Cultura da parte Accademia Francesco Petrarca di Viterbo, Honoris Causa Accademia Internazionale Federico II di Napoli . Di lui hanno parlato i più importanti quotidiani regionali e nazionali e le sue recenti interpretazioni hanno suscitato l’interesse della rivista giapponese di proprietà della compagnia aerea All Nippon Airways, con un articolo dedicato. Per il suo costante impegno sociale e culturale ha ricevuto e continua a ricevere tantissimi premi e attestati di stima in tutta Italia.1

14732126_10206372630229277_8437866168867213613_n 14908241_10206372629829267_8107803502181527689_n

 

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top