You are here
Home > people > Ceraso – Little Free Library nel Cilento

Ceraso – Little Free Library nel Cilento

 

1306520_free-library-tuttacronaca_thumb_big

Sabato 17 dicembre alle ore 11:00, presso Palazzo Di Lorenzo,del Comune di Ceraso si terrà la conferenza di presentazione del progetto Le Casette del Libro.

images

Ceraso è il comune capofila del progetto al quale hanno aderito anche i comuni di Castellabate,  con la partecipazione, inoltre, della Comunità Montana Gelbison e Cervati. Alla conferenza di sabato, dopo i saluti del sindaco Gennaro Maione e del presidente del Parco Tommaso Pellegrino, interverranno: Anna Acquaviva, sindaco di Serramezzana; Marinella Chirico, presidente dell’associazione Festinalente; Carlo Pisacane, sindaco di San Mauro Cilento; Stefano Pisani, sindaco di Pollica; Costabile Spinelli, sindaco di Castellabate. Parteciperanno, inoltre, lo scrittore Franco Arminio e la giornalista Natascia Festa.

1838478_13a957_767x400

  Lo spunto delle Little Free Library, arriva da un’iniziativa nata nel 2010 da un’idea di Todd Bol che, per onorare la madre insegnante e amante dei libri appena deceduta, ha costruito una biblioteca in miniatura davanti alla propria casa negli Stati Uniti, nella città di Hudson nel Wisconsin. Una specie di grande cassetta delle lettere con vetrina da cui si possono consultare e prelevare libri ed anche inserirne di nuovi.

L’idea di Bol - ispirata a iniziative di promozione della lettura come Bookcrossing volte a favorire la libera diffusione dei libri - ha avuto successo e si è diffusa non solo nella città regione del Wisconsin, ma un po’ in tutti gli Stati Uniti. Dal 2012 si sta diffondendo anche in Europa. Il successo dell'iniziativa ha portato Bol alla creazione di un sito internet (www.littlefreelibrary.org). Con l'aiuto dell'amico Rick Brook dell'Università del Wisconsin, Bol ha realizzato un portale su cui chiunque può segnalare la propria minibiblioteca, richiedendo numero ufficiale e registrazione.a con qualche volume dentro e il motto “Prendi un libro, lasciane uno”. Un modo per ricordare la madre, appassionata educatrice alla lettura. Il book crossing al coperto è piaciuto, Dopo quelle di Roma e di tante altre città , in Italia continuano a nascerne: Attraverso questa iniziativa non si vuole solo promuovere la lettura e l’alfabetizzazione, ma soprattutto creare intorno a questi luoghi una piccola comunità che attraverso il bookcrossing, ovvero lo scambio di libri possano trovare anche un loro modo di interagire e di scambiare opinioni. Addirittura si può creare un linguaggio con i libri silenzioso: portare ad esempio un libro dal titolo “come educare il proprio amico a quattro zampe ” e lanciare proprio un segnale per il nostro vicino come amare e tenere il suo adorabile amico a quattro zampe sotto controllo. Le Free Library vengono di solito installate vicino alle piste ciclabili o nei parchi, ma c’è anche chi opta per le fermate dell’autobus, fuori dalle caffetterie, negli hotel o nei cortili condominiali.


 

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top