Latina – convegno “Lo Sport dice “NO alla violenza di genere contro le donne “

 

 15424599_10209782132581825_95693891_n

 

15403072_10209782142462072_1299298361_n
15497643_10209782142582075_1624801634_n

 

Anna Silvia Angelini, presidente dell’ A.I.D.E. Nettuno -provinciale lazio parteciperà come relatrice il 17 dicembre ore 10.30 presso il liceo scientifico “GB Grassi”a Latina al convegno Lo Sport contro la violenza sulle donne, organizzato dal GS Flames Gold- IAPS.
Sono anni che, la presidentessa dell’A.I.D.E. Nettuno-provinciale lazio si batte in questo campo per sensibilizzare la collettività a questo tema così importanti.
Infatti, nel corso degli ultimi anni, molti sono stati i convegni organizzati dall’A.I.D.E. Nettuno contro qualsiasi violenza di genere, portando alla luce dati allarmanti e molto spesso sottovalutati.
Ospite del convegno la scrittrice
Barbara Balestrieri che ci parlerà del suo libro
“La bambina che non vedeva il suo arcobaleno ” la bambina che non vedeva il suo arcobaleno è un intervista scritta a quattro mani.
Un incontro tra due donne :
Barbara e Ginevra.
Oggi Ginevra aiuta tante donne vittime di
abusi perché dice lei alla fine del l’intervista:
“Oggi ho ripreso a volare”
Lo scopo GS Flames Gold- IAPS è quello di promuove le proprie attività quale momento di aggregazione e di formazione della società civile attraverso l’ organizzazione in proprio o in collaborazione con le Istituzioni, Enti, Associazioni, di Convegni, Manifestazioni sportive, etc. di interesse pubblico.
Attraverso questa manifestazione si ha l’obbiettivo di sensibilizzare i partecipanti al tema della violenza domestica perpetrata da parte di partner violenti nei confronti delle loro donne.
Infatti, gli episodi di violenza domestica, gli atti persecutori e i comportamenti discriminatori per motivi legati all’identità di genere configurano una violazione dei diritti umani;
che in Italia tali episodi hanno assunto una diffusione inaccettabile tanto da far registrare nel 2016, 90 donne uccise per mano di un partner o ex partner;
che le Istituzioni, incluse quelle sportive sia pubbliche che private, hanno il dovere di attivare ogni possibile strumento volto a prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere;
L’adesione alla Campagna vuole essere un segnale forte di attenzione e sensibilità collettiva per dire “NO alla Violenza sulle donne.


 

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top