San Marco Caserta‎ – Edoardo De Angelis presenta L’ora legale al Cinema San Marco

 

 

15977306_1066408026820964_5997977364612978072_n

 

 

 

Domenica 22 gennaio alle ore 18.30 al Cinema San Marco il regista e sceneggiatore  EDOARDO DE ANGELIS presenterà L’ORA LEGALE di e con Ficarra e Picone.

 

16113969_10211748500978455_4125889728813081002_n

Edoardo De Angelis. Ha sempre sostenuto che i film di Ficarra e Picone rappresentano un’oasi felice nell’asfittico panorama della commedia italiana tendenzialmente commerciale. La loro comicità è garbata, pulita e comunque mai superficiale. Il loro ultimo film, L’ORA LEGALE, sarà nelle sale da giovedì 19, impreziosito nella scrittura dalle firme di due autori molto prestigiosi del nostro cinema di qualità, il regista casertano Edoardo De Angelis e lo sceneggiatore Nicola Guaglianone, che ha scritto due grandi successi della passata stagione come Lo chiamavano Jeeg Robot ed Indivisibili, quest’ultimo proprio insieme al regista Edoardo De Angelis .

‎ Edoardo De Angelis Trascorre l’infanzia a Portici, ma la sua famiglia si trasferisce poi a Caserta.

Edoardo De Angelis dopo essere stato giocatore di pallanuoto, a 19 anni scopre il cinema e si diploma in regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Il suo primo lungometraggio di finzione è Mozzarella Stories. Il regista serbo Emir Kusturica in un'intervista concessa a Il Venerdì di Repubblica ha definito Edoardo De Angelis un "talento visionario"

12472231_1291324960893085_6144160935511002139_n Tra il 2000 e il 2002 gira a Caserta i suoi primi cortometraggi: Okappa e Kappao e Mors Tua. Nel 2003 gira il documentario Ciao Alberto che partecipa al Bellaria Film Festival e nel 2004 partecipa alla realizzazione di Gabbiani. Studio su "Il Gabbiano" di Anton Čechov, film collettivo coordinato da Francesca Archibugi selezionato alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nel 2004. Sempre nel 2004 racconta le vicende di un temerario Icaro del sesso nel cortometraggio Quanta donna vuoi che prende parte a numerosi festival nazionali ed internazionali. Nel 2005 si diploma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia con il cortometraggio Mistero e passione di Gino Pacino, storia di un uomo che sogna di fare l'amore con santa Lucia e perde la vista per il senso di colpa. Questo cortometraggio gli procura il premio della critica presso il 1° Küstendorf Film and Music Festival dove incontra Emir Kusturica e Paula Vaccaro che lo aiuteranno ad realizzare il suo primo lungometraggio. Nel 2007 realizza i documentari Il futuro che vorrei e Siamo in ascolto, prodotti con il sostegno del Dipartimento per le politiche giovanili e le attività sportive. Sempre nel 2007 scrive la sceneggiatura per il lungometraggio Caserta Stories che viene selezionato tra i finalisti al Premio Solinas. Nel 2008 realizza il cortometraggio Fisico da spiaggia (Beach body) che partecipa a numerosi festival internazionali tra cui il Worldwide Short Film Festival di Toronto. Il suo lungometraggio di esordio è Mozzarella Stories. Prodotto da Bavaria Media Italia, Eagle Pictures e Centro Sperimentale di Cinematografia Production. Emir Kusturica è executive producer. Tra gli interpreti Aida Turturro, Luisa Ranieri e Luca Zingaretti. Francesco Alberoni, sul Corriere della Sera, scrive: "Gli artisti spesso intuiscono il senso dei tempi. Lo ha fatto Edoardo De Angelis nel suo bellissimo e divertente film. Nell'aprile 2012, viene invitato dalla Oxford University a tenere una lezione nell'ambito di un ciclo di convegni intitolato "Destination Italy". Nel 2014 con la società fondata assieme a Pierpaolo Verga, la O' Groove, scrive dirige e produce il suo secondo lungometraggio: Perez., presentato in selezione ufficiale fuori concorso alla 71ª Mostra del Cinema di Venezia. Globo d'oro e Premio Hamilton a Luca Zingaretti; Premio Biraghi all'esordiente Simona Tabasco. Paolo Agostini, su La Repubblica scrive: "A parte il solido intreccio, la fotogenia dei gelidi sfondi del nuovo Centro Direzionale di Napoli, l'incisività dei personaggi secondari, la forza di un'atmosfera opprimente e senza possibilità di redenzione, potente è il personaggio principale." 10349943_949771048381813_947593313158735794_n 1908095_970414939650757_5126393210870425555_n Nel 2016 firma l'episodio Magnifico Shock del film in tre episodi Vieni a vivere a Napoli, presentato in anteprima al Bifest. Pietro Cinelli su globalist.it scrive: "Un piccolo gioiello che vorresti non finisse mai, dove nell'improbabilità del tutto scopri un talento visionario capace di reinventare gli archetipi del cinema napoletano". Nel 2016 firma la regia e la sceneggiatura di Indivisibili presentato alle Giornate degli Autori Venice days nell'ambito della Mostra del cinema di Venezia vincendo il Premio Pasinetti come Miglior Film e menzione speciale alle gemelle esordienti Angela Fontana e Marianna Fontana, il premio FICE, il premio FEDIC, premio Gianni Astrei, il premio Lina Mangiacapre. Per Teresa Marchesi dell' Huffington Post "Indivisibili è un film che sa fare del degrado ambientale e della sottocultura un valore assoluto.

 

 

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top