Francesco Mangiacapra è autore del libro “Il Numero Uno” Iacobelli Editore.

16473217_691392921027224_8714207601289327314_n17021779_702485893251260_6194760157137428137_n

mangiacapra-1

Uscito a marzo «Il numero uno» di Francesco Mangiacapra ,napoletano, laureato in giurisprudenza. Francesco Mangiacapra ha già fatto parlare di sé l’anno scorso. In quell’occasione ha messo da parte la sua riservatezza di prostituto ed è arrivato a denunciare pubblicamente la vicenda di un sacerdote toscano suo cliente, ribattezzato «don Euro». La storia venne rivelata in tv su Italia 1 da Le Iene . Mangiacapra spiegò di averlo voluto «sputtanare» perché costui raggirava i parrocchiani. Il numero uno è voler spiegare come, per un certo periodo, Francesco  è stato l’escort di Napoli più richiesto, più pagato e più desiderato. Non è stato il “numero uno” inteso come il più bello, il più bravo o il migliore di altri ma, semplicemente, a differenza di altri, ha imparato ad attribuirsi quel valore ed ha imparato a sapersi vendere,

Il Numero Uno Francesco Mangiacapra Ha preferito vendere il corpo piuttosto che svendere il cervello L’escort più conosciuto di Napoli è anche il più sfrontato e il più disinibito

Francesco Mangiacapra nasce a Napoli negli anni Ottanta. Frequenta le scuole cattoliche dei padri Scolopi (gli stessi di Moana Pozzi!), si diploma al liceo classico e si laurea in giurisprudenza all’Università Degli Studi di Napoli Federico II. Per qualche anno esercita il praticantato da avvocato. Successivamente, pur avendo superando l’esame di Stato presso la Corte d’Appello di Napoli, decide di non iscriversi all’albo. È testimone chiave e principale accusatore nel processo ecclesiastico contro Don Euro, al secolo Don Luca Morini, già indagato anche dalla Procura di Massa Carrara e protagonista dello scandalo - denunciato dallo stesso Mangiacapra - sollevato dai servizi televisivi de Le Iene che vede il sacerdote protagonista di spese folli e orge a base di sesso e droga con il denaro sottratto ai fedeli in oltre vent'anni di sacerdozio. Fino a ora non aveva mai scritto nulla, perché si è dato da fare in altro.

16507907_691389987694184_6883019402486232_n13567203_108556492912310_865662892698179631_n16473331_691389337694249_1865559920324937689_n16473959_691390261027490_6230206959921520948_n

«Il numero uno» è un libro che promette di far tremare ancor più la Chiesa campana rivelando scabrose vicende legate ai gusti sessuali di moltissimi sacerdoti. Titolo inequivocabile: «Il numero uno-confessioni di un marchettaro» (Iacobelli editore) è in libreria dal 2 marzo . Un racconto vero, un’autobiografia dove il nome dell’autore è l’unico nome vero, tutti gli altri sono inventati. I nomi sì, le storie no. Con la prefazione di #PinoStrabioli e Mario Gelardi come curatore. 'Il Numero Uno' vuole portare alla luce le ipocrisie di un mondo in cui la sessualità è ancora condannata come peccato da espiare». tuttavia trapela che verranno descritte situazioni nelle quali i diretti interessati si riconosceranno. Ecco perché il libro non può non preoccupare quei sacerdoti che usufruiscono di prestazioni a pagamento. Intanto si viene a sapere che i prezzi degli incontri sono molto alti, «centinaia di euro», non certo qualche decina . E poi che i sacerdoti, come tutti gli esseri umani, hanno le loro debolezze in fatto di oggetti a cui sono legati: dall’orologio d’oro al braccialetto, dalla camicia firmata, all’abbigliamento intimo di una certa marca. . Incontri descritti nei minimi particolari e che avverrebbero tra Napoli e provincia, ma anche in altre zone della Campania, all’interno di appartamenti privati, in albergo, più spesso in sale-massaggi.16426205_691386677694515_2553473706615783989_n

IL LIBRO Poco è stato detto e scritto della #prostituzione maschile, nulla sulla prostituzione maschile moderna, figlia dell’inflazione dei titoli di studio, della #disoccupazione e del #precariato che ha coinvolto anche tanti brillanti laureati. E poche sono le persone disposte a raccontarsi con trasparenza e lealtà. Francesco, stratega del sesso e del profitto, ci conduce in un viaggio all’interno dei vizi delle persone più apparentemente insospettabili ma ci fa anche riflettere sull’amore e sulla dignità. Francesco si mostra per quello che è e non chiede l’assoluzione di nessuno, la comprensione di nessuno, semplicemente perché non ne ha bisogno: lui è il #NumeroUno. Curatore: Mario Gelardi Prefazione: Pino Strabioli

http://

Share Button

Lascia un commento

Top