You are here
Home > Spettacoli > A Casalnuovo, la città che scrive, si prepara il programma culturale dei prossimi mesi

A Casalnuovo, la città che scrive, si prepara il programma culturale dei prossimi mesi

 

img_5342Casalnuovo di Napoli è una città che scrive sempre di più. In attesa del terzo anno del progetto Una Città Che Scrive, e della seconda edizione del premio letterario, il fondatore del premio, Giovanni Nappi, è a lavoro per predisporre un calendario fitto di appuntamenti.

Dopo il successo della versione estiva del Premio Letterario Una Città Che Scrive, in rete con l’iniziativa Via Roma in festa, che ha ospitato una “lettura leggera” con il racconto “Per mia mamma sorridere era già in italiano” di Ciro Giustiniani, comico di Made in Sud, ci si prepara a settembre.

Il primo appuntamento sarà infatti con Lia Manzi e il suo nuovo libro “Come hai fatto a trovarmi”.

IMG_6008Nappi presenterà il libro di Lia Manzi, a Casalnuovo presso l’Enoteca Bianco & Rosso di Via Roma, sabato 9 settembre ore 18.00: “sarà anche un modo per ringraziare Lia per la sua collaborazione con il premio letterario una città che scrive“. La scrittrice ha, infatti, collaborato con Una Città che Scrive per la selezione dei vincitori della recente edizione del premio letterario.

La Regione Campania ha recentemente approvato, nell’ambito del Programma Operativo Complementare (POC) 2014/2020, un finanziamento di 40.000 euro al Comune di Casalnuovo di Napoli, per un progetto di promozione del territorio da attuare anche attraverso politiche per il turismo e la cultura. IMG_5975 Abbiamo raggiunto Nappi, che su questo dichiara: “Nel progetto finanziato, presentato dall’attuale amministrazione comunale, il Premio Letterario Una Città Che Scrive veniva indicato come una delle tappe del percorso da attuare, oltre che come una delle iniziative che nel 2017 ha arricchito il cartellone culturale della nostra Città. Spero si voglia continuare su questa linea, magari abbinando alle tradizioni e alle peculiarità del nostro territorio, tra cui l’arte sartoriale, la nostra idea di cultura”. Nappi conclude: “ringrazio tutti gli amici parlamentari e i consiglieri regionali che ci sostengono nelle nostre iniziative. Per tutti, ringrazio Nicola Marrazzo, presidente commissione turismo consiglio regionale, per il lavoro svolto su tutto il territorio campano a favore della cultura e del turismo culturale, e l’on Massimiliano Manfredi, sempre presente. Ho incontrato recentemente, con la consigliera regionale Bruna Fiola, il vicepresidente della Regione Campania FulvioBonavitacola per ringraziarlo per l’attenzione che, assieme al governatore De Luca, stanno riservando alla nostra città”,conclude il fondatore del premio.

 

 

 

 

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top