Via Margutta diventa il distretto dei nuovi creativi “Margutta Creative District” seconda edizione

Via Margutta diventa il distretto dei nuovi creativi
Moda, Arte, Fotografia, Design e Food protagonisti alla seconda edizione del “Margutta Creative District”

 

 

 gruppo moda
gruppo moda

Via Margutta, deve la sua popolarità in tutto il mondo, al presupposto di essere da sempre un luogo di residenza privilegiato per artisti, uomini e donne di cultura. Grandi personaggi del mondo dell’arte della musica e del cinema vi hanno vissuto e operato e con la loro presenza, l’hanno eletta come luogo di ispirazione interculturale.

Grazie al progetto “Margutta Creative District” ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino le atmosfere creative di una volta sono tornate a rivivere in Via Margutta e le nuove arti: moda, fotografia, design e food sono state protagoniste sulla mitica via. L’evento giunto alla seconda edizione organizzato dalla P&G Events e dalla Together comunicazione, vanta i prestigiosi patrocini di CNA Federmoda e dell’Associazione Internazionale di Via Margutta.

 

Un vero e proprio distretto creativo, dove le gallerie, cortili e hotel di Via Margutta hanno ospitato le creazioni di otto brands di alta moda e alta gioielleria. Polo principale è stato lo spazio della P&G Events, nel quale è stata presentata la linea moda “Margutta Creative District” ideata e voluta dagli organizzatori della kermese Grazia Marino e Antonio Falanga, outfits “urban style” Made in Italy dedicati a Via Margutta.

Il connubio “Moda e Design” si è sviluppato in due prestigiose sedi presenti in Via Margutta, nello spazio di “Margutta Home” nel quale Gaia Caramazza ha esposto la sua ultima collezione “Duality” in collaborazione con la scenografa Annamaria Di Vita che ha realizzato per l’occasione un’installazione di fiori in carta e cartapesta; e in quello di “Architetti Artigiani Anonimi” nel quale Filippo Laterza è stato presente con una delle sue creazioni d’alta moda ammirate a luglio in Altaroma.

“Moda e Food” ha visto protagonista la linea couture beachwear delle sorelle Pandolfi “Raviolina” presentata al Margutta vegetarian food & art di Tina e Claudio Vannini, nel quale in collaborazione con la Food Connection Company “Excellence” dell’Editore Pietro Ciccotti, è stato organizzato un esclusivo Cooking Show a cura dello chef del Margutta, Mirko Moglioni.

Durante la tre giorni marguttiana, nelle più prestigiose gallerie d’arte di Via Margutta la moda ha preso vita come opere contemporanee del nuovo millennio: l’Alta Moda di Filippo Laterza è ritornata nella “Galleria D’Arte Marchetti” dove tanti successi ha riscontrato durante Altarona luglio 2016; le creazioni sartoriali di Asia Neri protagoniste nella “Galleria Vittoria” e nella Galleria O.A.C. Alessandri; l’Alta Moda di Gian Paolo Zuccarello nello scenario esclusivo del Museo dei Sognatori di Paola Di Bari; in uno delle realtà d’antiquariato più prestigiose di Via Margutta la “Bottega Margutta” è stata presentata la collana della disegnata da Livia Bonanni ispirata ai gioielli di Paco Rabanne. Presenza prestigiosa della moda Made in England quella di Krasimira Stoyneva che ha esposto i suoi esclusivi outfits realizzati con capelli sintetici, sia nella Galleria Arte Roma Russo, una delle location più internazionale d’Italia che nello spazio di Sesto Senso Art Gallery, sempre sensibile a promuovere i nuovi creativi

Spazio P&G Events
Spazio P&G Events

Brands Margutta Creative District
Brands Margutta Creative District

brand margutta creative district
brand margutta creative district

 filippo laterza
filippo laterza

raviolina
raviolina

Art Hotel mostra di Graziano Villa
Art Hotel mostra di Graziano Villa

asia neri
asia neri

gaia caramazza
gaia caramazza

gaia
Gaia Caramazza

gian paolo zuccarello
gian paolo zuccarello

Krasimira
Krasimira

filippo laterza
filippo laterza

gian paolo zuccarello
gian paolo zuccarello

good luck
good luck

ellebi
ellebi

good luck
good luck

good luck
good luck

La Moda non solo nelle gallerie d’arte ma anche nelle più prestigiose realtà imprenditoriali presenti in Via Margutta e quindi nel magnifico Atelier del maestro orafo Gerardo Sacco la presenza di una esclusiva creazione d’Alta Moda Sposa di Gian Paolo Zuccarello; l’elegantissima capsule Luxury Resort “Good Luck” by Mirella Marsiglia presente sia nello splendido showroom della designer di gioielli -Alex Carelli che nell’esclusiva reception della BDB Real Estate; il Flagshipstore Trollbeads ha ospitato una delle creazioni di Asia Neri presentata a luglio ad AltaRoma; ed infine per il connubio dedicati ai tessuti uno dei kimoni della Collezione "Cruise Collection" di Raviolina esposto da Nuova Anteprima.

asia neri
asia neri

 ellebi
ellebi

a. falanga - gino tozzi - g. marino
a. falanga - gino tozzi - g. marino

 tina vannini - chef mirko miglioni - pietro ciccotti
tina vannini - chef mirko miglioni - pietro ciccotti

michele spanò - g. marino - a. falanga
michele spanò - g. marino - a. falanga

effetti visivi by pietro piacenti
effetti visivi by pietro piacenti

Non solo moda statica in Via Margutta ma anche un set fotografico “live” organizzato dallo Studio Effetti Visivi di Roma durante il vernissage inaugurale e diretto dal fotografo Pietro Piacenti; a renderlo vivo le modelle dell’Agenzia Background Academy rese ancora più affascinanti da Michele Spanò esponente d’avanguardia dell’hair couture internazionale che, con il suo gruppo di professionisti del settore, ne ha curato l’immagine.

Particolari ringraziamenti, da parte della Together Eventi Comunicazione e della P&G Events vanno a: FinecoBank banca del gruppo UniCredit, una delle maggiori reti di consulenza in Italia, e tra i leader nel settore del Private Banking; a Gino Tozzi, Senior Private Banker e membro del Comitato Wealth Management di FinecoBank, affermato professionista del mondo della consulenza; a Paola Di Bari, Presidente del BDB Real Estate e della BdB Luxury Rooms e del “Museo dei Sognatori”; all’Azienda vitivinicola Ciù Ciù di Offida (Ap) guidata da Walter e Massimiliano Bartolomei; ai I Sentieri di Bacco e alla Società Tiburtini struttura di riferimento sin da 1960 per lo sviluppo di progetti e attività di stampa e cartotecnica.
Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top