Roberta Marten, la cantante transgrender dalle forti doti canore

 

 

 

 

L’immagine delle trans in Italia viene sempre accostata alla prostituzione. Roberta Marten, ex Roberto Martinazzo, invece, è invece un’artista e cantante di professione. Roberta canta da quando ha 3 anni. Nel 2003 realizza con il trio vocale Equivoci,

“ Sinceramente non tuo” grazie a Franco Zanetti e Rudy Zerbi, un intero album tributo a Lucio Battisti/Pasquale Panella con un quartetto d’archi. Collabora alla realizzazione di alcuni brani inediti e una cover “ Shattered dreams”, con David Laudat ( vocal coach di Spice girls e Take that). La cover re-interpretata da Roberta e ri-arrangiata da Daniele Trignino dei T.I.P.I.C.A.L., è stata per 3 mesi la sigla del programma televisivo L’Eredità condotto da Carlo Conti in onda su Rai1.

Nel marzo 2017 Roberta vince il Best Talent Awards al contest mondiale “Miss International Queen” in Thailandia, seguito interamente dalla CNN" Quale unica rappresentante italiana,lascia sbalordita la giuria per l'interpretazione di "Con te partirò" di Andrea Bocelli nella versione di Sarah Brithman e viene eletta "la ragazza transgender più talentuosa al mondo". A livello personale, intraprende un percorso difficile e tortuoso per realizzare il suo più grande sogno, quello di diventare una donna. Roberta, infatti, viveva in un corpo che non accettava. Roberta Virginia Martinazzo, in Arte Roberta Marten, otterà il cambio del nome e del sesso (il cambio del sesso sui documenti dove viene specificato), prima di effettuare il cambio anagrafico e del sesso sui documenti, senza doversi sottoporre all’intervento di riassegnazione di genere. E adesso nuovi progetti canori la attendono : Roberta sogna una vetrina importante per far conoscere la sua spiccata vocalità e raccontare in musica la sua esperienza di vita.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *