Roma – Casa del Cinema martedì 12 marzo evento in memoria di Tonino Zangardi, con la proiezione del film “Prendimi e portami via”

Martedì 12 marzo alle ore 19 presso la Casa del Cinema, Largo Marcello Mastroianni 1 Roma, evento in memoria di Tonino Zangardi, morto a causa di una malattia all’età di 60 anni – Proiezione del film “Prendimi e portami via” con Valeria Golino, Rodolfo Laganà, Claudio Botosso, Antonino Iuorio, Marco Zangardi, Antonino Nino Frassica, Gianni Pellegrino.

L'autore era malato da qualche tempo. Nato a Roma il 23 aprile del 1957, era regista, sceneggiatore e anche produttore, e aveva firmato film delicati e poetici. L'estate scorsa aveva annunciato sui social l'apertura della scuola di cinema a Mantova, la Master Film Academy. Allullo Drom è stato il suo primo film, nel 1992, con Isabella Ferrari, Claudio Bigagli, Massimo Bonetti, e raccontava di un mondo gitano nella provincia toscana. Una tematica, quella dei rom, al centro anche di un altro film qualche anno dopo, Prendimi e portami via (2003) con Valeria Golino e Rodolfo Laganà. Tra le sue opere: L'ultimo mundial con Angelo Orlando, Ma l'amore... sì! (2006) con Anna Maria Barbera e Andrea Tidona, il noir Sandrine nella pioggia (2008)Per la tv aveva diretto Sergio Assisi nella miniserie Zodiaco - Il libro perduto (2012) con Sara Forestier, Adriano Giannini. Dal suo romanzo L'esigenza di unirmi ogni volta con te aveva tratto il film del 2015 interpretato da Claudia Gerini e Marco Bocci. Nel 2016 ha diretto My father Jack con Matteo Branciamore, Eleonora Giorgi, Elisabetta Gregoraci, Ray Lovelock e Francesco Pannofino. L'ultimo film, Quando corre Nuvolari, raccontava coraggio, follia, vita privata del campione di automobilismo, interpretato dall'italo-inglese Brutius Selby. .

 

Share Button

Lascia un commento

Top