Nella mostra dedicata a Gio’ Pomodoro – I Gioielli: il Segno e l’ornamento.

In corso presso il Museo del Gioiello di Vicenza, spazio museale all’interno della Basilica Palladiana, la mostra “I gioielli Di Gio’ Pomodoro: Il Segno E L’ornamento” dedicata al genio di colui che è considerato fra i più importanti scultori astratti del panorama internazionale del XX secolo.

Giorgio Pomodoro, in arte Giò Pomodoro, fu oltre che scultore, anche orafo, incisore e scenografo italiano

Gio Pomodoro
La mostra, visitabile fino al prossimo 2 settembre 2018, è un omaggio al Maestro Gio’ Pomodoro, a 16 anni dalla sua scomparsa, attraverso una sua retrospettiva. L’exibition curata da Paola Stroppiana è promossa dal Comune di Vicenza, ed allestita in un luogo, lo spazio museale all’interno della Basilica Palladiana, che è il primo in Italia e uno dei pochi al mondo dedicato esclusivamente al gioiello. Nella rassegna si potrà ammirare un’ampia selezione della produzione artistica del maestro, composta in questa circostanza da oltre 60 opere, che coprono un arco temporale di quasi 50 anni, molte delle quali appartenenti a collezioni private quindi raramente esposte al pubblico. Nel percorso espositivo inscindibile la narrazione, a partire dai primi anni ‘50, del passaggio evolutivo del Maestro che ha attraversato diversi generi mantenendo un forte legame tra la produzione scultorea, e traducendolo anche nei suoi gioielli, e viceversa. Passo quindi dal figurativo all’informale, dai gioielli in oro sbalzato alla fusione dell’oro stesso con l’osso di seppia, dal geometrismo degli anni ‘70, con l’uso di smalti colorati agli estrosi esemplari degli anni ’80. In mostra anche alcuni prototipi e alcuni gioielli degli anni ‘90 in cui sperimentò l’uso delle pietre dure.

Zaffiri Gio Pomod

(articolo di Ester Campese)

 

Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top