Il 27 giugno Atelier Beaumont è protagonista della Torino Fashion Week con la collezione Inari

Inari: Divinità giapponese della fertilità, del riso e dell'agricoltura che l’iconografia rappresenta in versione maschile o femminile.

Longdress bianco in organza di seta ricamata

Atelier Beaumont, un punto di riferimento per chi alla moda richiede stile, innovazione e cura del dettaglio. Paola Benedetta Cerruti, che per la nuova collezione si è ispirata ad una donna-dea ora guerriera, forte e volitiva ora femminile, sofisticata ed elegante.

Giunta al settimo anno di attività, la stilista torinese propone una Collezione raffinata e innovativa, che rintraccia nella femminilità il suo codice distintivo.

La ricerca attenta dei materiali, che da sempre accompagna ogni singolo outfit, traspare nella scelta delle texture e si traduce in organza impalpabile, maglina che accarezza la silhouette, velluti di seta con fili d’oro o fiocchi di raso, tessuti elasticizzati dal twist grintoso per gli abiti da cerimonia, senza dimenticare la sposa in versione non convenzionale total black o total white. La palette cromatica gioca con i rossi, i blu, i grigi, i gialli e naturalmente con il nero e il bianco mentre le linee traducono i due volti della donna. L’amazzone grintosa e decisa si ritrova nei pantaloni in cady di seta abbinati al bolerino double, nei microtop, nella maxi gonna incrociata, nel tubino a collo alto e nei mini dress che lasciano la schiena scoperta. La dea femminile indossa l’abito con scollo a cuore e  fiocco sul retro, i long dress in organza con ricami geometrici e gli abiti da sera lunghi e sinuosi. La donna Atelier Beaumont è un’icona femminile e come tale ha anche un côté romantico, proprio come l’abito con le libellule che si aprono per svelare la pelle. Un capo che rende omaggio all’attrice Silvana Mangano in Riso Amaro.

Come un cerchio che si chiude, Inari nasce da un concept per diventare una Collezione nella quale nulla è lasciato al caso, neppure la location selezionata per lo shooting: la Tenuta Colombara di Livorno Ferraris (VC) dove la Famiglia Rondolino produce il riso Acquerello, simbolo di qualità italiana. Museo, oltre che sede distaccata dell’Università di Scienze Gastronomiche, l’edificio preserva e trasmette il ricordo dei lavori manuali e di quell’artigianalità che da sempre caratterizza Paola Benedetta Cerruti, “autrice” di abiti rigorosamente sartoriali nei quali il rispetto della natura si traduce nei tessuti animal free e nella scelta di abbinare, per lo shooting, scarpe firmate NOAH Italian Vegan Shoes. Con Inari Atelier Beaumont conferma la sua cifra stilistica che ha un imprinting raffinato e moderno, sofisticato e grintoso, femminile e sensuale. Un mood che si traduce nella perfezione delle linee e in una classicità contemporanea simbolo della donna di oggi.

Il 27 giugno Atelier Beaumont è protagonista della Torino Fashion Week, che si tiene alla ex Borsa valori di via San Francesco da Paola n. 28 dal 27 giugno al 3 luglio (per informazioni www.tfwofficial.com).

 

Share Button

Lascia un commento

Top