Apulia Sposi 2018,la Fiera del Matrimonio in Puglia. (Tutto quello che c’è da sapere)



La Puglia è la terra sempre più evocata al Weedding, esaltata dagli operatori del settore e non solo. Ovviamente come ben sapete ,il matrimonio in Puglia deve rispettare le tradizioni: la serenata, il taglio del nastro, il regalo della collana d’oro e molti altri curiosi rituali.

Ancora oggi, in questa regione è considerato un “valore supremo” e viene festeggiato a pieno titolo. Molte le usanze tramandate fino ad oggi che caratterizzano sia la cerimonia ,che i giorni che la precedono per questo vogliamo dar voi testimonianza a tutto ciò; potrete visualizzare la photogallery, curata da un buon fotografo affinché i futuri sposi possano rispettare una meticolosa organizzazione ,quindi di sicuro per chi legge, avrà già consegnato la propria partecipazione per rinsaldare rapporti di parentela e di amicizie, ma in fiera ci siete stati? Se non l’avete fatto a parlarne ci siamo noi di “Aob Magazine”.

Tanti sono gli espositori che provengono da Carovigno, da Statte, da Martina Franca, da Ceglie Messapica ecc.. Per quanto riguarda l’Atelier sposo c’era “Petrelli Uomo” di Martina Franca, Andrea Versali, Comes Uomo, Marianna Cerimonia ,Strass Couture che possiede uomo e donna.

L’abito maschile non è solo un uomo completo maschile ,moda giacca pantalone, ma come ci insegnano i super modelli come Akash Kumar ,i completi maschili di Alta Cerimonia prevedono di non cadere nella tipologia d’abito in cui si desidera.  Meglio recarsi in una delle boutique citate e provarle tutte.

Le variabili sono in abbondanza di modelli morbidi e di tessuti ,e Petrelli Uomo in questa Fiera ne ha mostrati tanti con modelli slim, classici  ecc.. ma all’uomo consiglio di non cadere nell’errata percezione di “taglia giusta”. Mai portare un’ abito maschile troppo stretto o troppo largo in cui si pone la cintura per rimediare. Questo è un vecchio escamotage che non funziona più. Se vi nota una fashion blogger avrete una caduta terribile di stile, soprattutto se si cerca di camuffare la stoffa della camicia che esce tra i due accessori  “gilet e pantalone”.

In merito alla donna invece abbiamo tante proposte come “Elisabetta Sebastio” che crea il gioiello personalizzato da inserire sull’acconciatura. Lei è una design che potete contattare su Instangram al es_wonderland_art_design oppure potete visitare il sito www.elisabettasebastio.com

Altro espositore che ci ha incuriosito, sono state le spose di Errico Maria. Abiti di produzione artigianale sartoriale, leader nel settore dell’Alta Moda Sposa con più di trent’anni di esperienza. Gli abiti? tutti circondati da un’allure romantica e raffinata che incantano anche la donna meno sensibile ai dettagli e al fascino Moda. Terzo espositore in cui ci ha mostrato simpatia e professionalità nel settore è stato” La Dolce vita Spa “– Centro benessere ,Hotel Benessere reperibile su Contrada Santa Lucia,72017 Località Costa Merlata, Ostuni (Brindisi). Il loro è un posto immerso nella natura con uno stabilimento balneare attrezzato e tranquillo con musica rilassante

Quindi credo che al termine della cerimonia ,tra le idee di viaggio potete pensare alle terme dove immergervi in una natura rigogliosa ed alleviare dolori reumatici con talassoterapia, cromoterapia  che potrebbe donarvi una piacevole sensazione di benessere accompagnati dal massaggio Kalari ,trattamento carico di benessere che si basa tra la fusione di yoga e ayurveda. Insomma, organizzare un matrimonio, credo che sia una tra le cose più faticose, quindi dopo una fatica simile concedetevi il meritato relax con il ristoro del corpo e della mente. Mi ringrazierete e ripenserete a tutte le ore trascorse in palestre con lezioni di Zumba ,stretch ad un vecchio ricordo. Provato scientificamente che le terme apportano all’organismo più benefici di quanto si possa immaginare.

All’interno di questa macro tendenza c’era anche la Fashion blogger- Moda Nazionale” Domenica Pace”, esperta di comunicazione di moda, che abbiamo inseguito sia sulla tematica del fashion che sul suo gossip, se così si può definire. Immancabile la sua figura poiché offre a questo tipo di aziende una grande opportunità e poi come non dar lei un ruolo all’interno dell’Apulia, dato che è una digital fashion influencer?! Al suo fianco? C’era Franco Vasco, il suo storico fotografo che gentilmente ha passato noi, tante fotografie in merito all’evento .

A dirla tutta, il nostro è stato un incontro casuale e non desiderato. Lei non ha mostrato alcun risentimento nei nostri confronti anzi, si è mostrata gentile perciò abbiamo posto delle domande dirette a Domenica (in arte Nicholl Peace) chiedendo lei cosa pensasse degli Atelier?

Lei ha risposto che ha osservato con attenzione e che ha notato un mix di decori classici, volte liberty affrescate da festoni ma zero colori. Forse in Puglia le spose colorate non sono poi così eccelse! Non so.. conclude.

Aob Magazine: Ma tu avresti optato sul colorato?

Si avrei optato decisamente sul colorato o sul rosso ,sui pizzi e su trame astratte per cadere nell’eccesso e per stabilire un gioco innocente di vedo e non vedo. Da modaiola  avrei fatto una scelta poco convenzionale per dare il tocco da Fashionista , annunciando anche un servizio fotografico fai-da-te. Sorride e va via.”





Share Button

Lascia un commento

Top