MILANO WINE BUSINESS FORUM



Dal 7 al 14 Ottobre 2018 Milano si tinge di rosso, bianco e rosato grazie a un fitto palinsesto di appuntamenti dedicati al vino.

MILANO WINE WEEK: I PLAYER DEL VINO AL TAVOLO PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DI BUSINESS STRATEGIES

Palazzo Bovara

L’export del vino italiano, la percezione del suo brand tra i top buyer e il posizionamento sui mercati esteri.

Sono i temi chiave del tavolo sull’internazionalizzazione, previsto martedì 9 ottobre alla prima edizione del Wine Business Forum di Milano a Palazzo Bovara. Al tavolo, i principali player di un settore simbolo del made in Italy e di un prodotto dai consumi sempre più globali. “Faremo un’analisi critica sugli effetti della nostra promozione all’estero, con un documento che in serata consegneremo al ministro Gian Marco Centinaio – ha detto la coordinatrice del tavolo e Ceo di Business Strategies, Silvana Ballotta –. È vero che le nostre esportazioni sono raddoppiate in pochi anni ma è altrettanto vero che in molti casi i competitor stanno facendo meglio di noi. L’obiettivo di questo think tank è trovare nuove strategie di collaborazione tra imprese e istituzioni mettendo a punto un modello in cui la capacità e le esperienze dei singoli possano divenire uno strumento concreto di sviluppo del settore”

Milano_Wine_Week_Da-sx-Andrea-

Tra le basi di discussione dell’evento targato Milano Wine Week, l’indagine sulla percezione del made in Italy in Cina, recentemente realizzata dall’Osservatorio Paesi terzi di Business Strategies. Con Silvana Ballotta al tavolo parteciperà come relatore il presidente e Ceo di Inalca Food&Beverage, Augusto Cremonini.

partecipanti al tavolo internazionalizzazione: • Silvana Ballotta - CEO BS Business Strategies - RELATORE • Augusto Cremonini - CEO & President Inalca Food&Beverage - RELATORE • Giovanni Mantovani - Direttore generale Veronafiere • Ottavio Cagiano de Azevedo – Direttore generale Federvini • Luisa Todini - Presidente Comitato Leonardo • Andrea Rossi - Sindaco del comune di Montepulciano • Lamberto Frescobaldi - Presidente Marchesi Frescobaldi • Sergio Zingarelli - Presidente Rocca delle Macie • Guido Folonari - AD Philarmonica Spa • Stefano Sincini - AD Pianirossi • Enrico Zanoni - DG Cavit • Nicola Tinelli - UIV • Sandro Sartor - AD Ruffino • Diego Salluzzo - Studio Grande Stevens • Simonpietro Felice - Presidente Caviro • Andrea Felluga - AD Livio Felluga • Michele Farrugio - Cesari Verona • Dominga Cotarella – Vice Direttore Falesco • Matteo Lunelli - Presidente Cantine Ferrari Business Strategies è una società fiorentina impegnata in percorsi di sviluppo delle piccole e medie imprese dei settori dell’agroalimentare e del lusso made in Italy sui mercati esteri. Le 500 aziende enologiche assistite da Business Strategies, che rappresentano tutte le regioni italiane, producono complessivamente oltre 100 milioni di bottiglie all’anno e esportano il 70% nei principali mercati stranieri.

Divini-sensi-_Elisabetta-Rogai-

“Comunicare il Vino” prestigioso invito formulato da Silvana Ballotta CEO BS Business Strategies per l’Artista fiorentina Elisabetta Rogai – EnoArte - alla “settimana del vino” presente alla tavola della comunicazione, presieduta da Luciano Ferraro caporedattore centrale del Corriere della Sera, evento che ha il suo cuore pulsante a Palazzo Bovara, in Corso Venezia, dove si alterneranno eventi serali, degustazioni, masterclass e presentazioni. Milano non sarà capitale del vino, piuttosto capitale della comunicazione e del business che ruota intorno ad esso. Milano Wine Week nasce da un’idea di Federico Gordini, già fondatore di Milano Food Week e di Bottiglie Aperte, oltre che di Vivite, il primo festival vinicolo dedicato al mondo delle cantine cooperative.

L’evento del 9 ottobre a Palazzo Bovara è stato l’occasione per gli ospiti, selezionatissimi, di confrontarsi con dieci grandi personalità dell’Innovazione, della Comunicazione, della Finanza e del Credito, del Commercio e Legislazione e dell’Internazionalizzazione. Cinque tematiche per cinque tavoli che hanno raccontato, il passato, il presente e le prospettive delle aziende, creando un collegamento generazionale nel settore vinicolo. Per definire le tematiche e i contenuti istituzionali, Gordini si è avvalso di un comitato scientifico formato da autorevoli personaggi appartenenti al mondo del vino, coordinato da Luciano Ferraro, caporedattore centrale del Corriere della Sera, e composto da: Daniele Cernilli, fondatore della guida “DoctorWine”; Pier Bergonzi, vicedirettore della Gazzetta dello Sport; Andrea Grignaffini, direttore di Spirito diVino e membro del comitato scientifico di ALMA; Luca Gardini, comunicatore del vino e sommelier campione del mondo 2010; Gigi Brozzoni, curatore della Guida Oro Veronelli, e Antonio Paolini, giornalista enogastronomico di Gambero Rosso. Dalle 09:30 alle 13:00 del 9 ottobre si sono tenute le tavole rotonde, coordinate dai moderatori, gli ospiti si sono confrontati condividendo una fotografia della situazione attuale, per poi dialogare sulle opportunità. I presenti ai tavoli sono stati liberi di intervenire e contribuire come meglio hanno creduto , parlando della propria esperienza in campo, mettendo in evidenza punti di vista della macroarea (nel caso di Elisabetta Rogai la Comunicazione su Arte e Vino) di cui sono esperti, proponendo spunti di riflessione su criticità e migliorie.

La giornata del 9,è stata introdotta da Silvia Bernardi, giornalista del Sole 24 Ore, terminato con un incontro con il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Gian Marco Centinaio. Al termine dei lavori, ogni tavolo ha formulato un documento di sintesi con alcune proposte per migliorare il settore, che sono state consegnate al Ministro dell’Agricoltura Gianmarco Centinaio, un momento istituzionale importantissimo al quale hanno partecipato tutti i presenti al Forum.

Cristina Vannuzzi Landini.



Share Button

Lascia un commento

Top