“Industria Alimentare 4.0”



Istruire, accompagnare e supportare le PMI italiane del comparto alimentare impegnate nei processi di cambiamento imposti dalla quarta rivoluzione industriale. Questo il principale obiettivo della seconda edizione del Convegno “Industria Alimentare 4.0”, organizzato da N&M Management, agenzia nazionale di eventi e comunicazione, in collaborazione con l’ASSOCIAZIONE CULTURALE Human & Business, l’Ordine dei Tecnologi alimentari Regione Lombardia e Liguria, CDO di Bergamo e l’Ordine dei consulenti del lavoro di Bergamo per martedì 6 novembre (dalle 9.00 alle 14.30) c/o la Fiera di Bergamo.

“In particolare – spiega Mariaraffaella Napolitano, CEO della società – stiamo proponendo una nuova sfida verso il futuro per un settore tradizionale che sarà maggiormente flessibile e veloce, grazie alle nuove tecnologie. L’obiettivo è far convergere la riflessione sugli sforzi e sulla fatica che l’imprenditoria italiana affronta quotidianamente in questo processo di evoluzione sempre più rapido. Una volontà di informare e di comunicare che non solo si può fare, ma che ormai è una strada che se non viene percorsa correttamente lascerà ai margini tutti coloro che non reggeranno il confronto con la concorrenza.

Questo perché le nuove necessità del mercato prima, e le nuove competenze che ne emergeranno poi, determineranno la nascita di nuove tipologie di tecnici e di nuove forme di vendita che rivoluzioneranno prima lo sviluppo del prodotto, sfruttando la piena integrazione tra uomo e macchina, in uno scenario in cui non vi sarà più la distinzione tra mondo virtuale e fisico; e poi lo scenario economico in cui il settore potrà dare il meglio di se”.

All’evento, che gode del patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Bergamo e di AIF, pertanto gratuito per tutti i partecipanti (previa registrazione tramite apposito portale per poterci permettere una migliore accoglienza degli ospiti) sono state invitate realtà significative e particolari del settore alimentare del mercato italiano di riferimento, fascia importante del reddito nazionale.

“L’evento – aggiunge Mariaraffaella Napolitano – ha il patrocinio e il supporto di numerose realtà che credono nell’importanza di questo settore della nostra economia, che continua ad essere un motore economico importante e che fornisce costante possibilità di crescita anche in termini di posti di lavoro per molti giovani e meno giovani” I lavori saranno moderati dall’editore Marco Spampinato, che gestirà gli interventi di relatori autorevoli; dalle declinazioni possibili dell’Innovazione vera di settore (presentate da Silvia Bernardini di Umanìa Srl), a cosa bisogna fare per garantire la sicurezza dei MOCA, ovvero materiali e oggetti a contatto con gli alimenti (argomento esposto da Nadia Zilio di AQM), con una finestra sugli incentivi del Piano Industria 4.0 e l’approccio competitivo in ottica di rischi ed opportunità, guardando agli ultimi aggiornamenti dati dalla manovra fiscale (argomento introdotto da Paolo Calveri co-founder di Laboratorio Industry 4.0) . Partiremo poi dalla valorizzazione del territorio che passa anche attraverso la rete (grazie all’intervento della sociologa Francesca Borghi, Consigliere Nazionale e Coordinatore del Territorio Associazione Le Donne della Birra e Fondatrice del marchio Ella Frisa Urbana) e affronteremo un viaggio attraverso cui scoprire culture diverse: quella del passato e quella del futuro che si fondono per realizzare una alimentazione che rappresenti storia e cultura di un paese (presentata dal Maestro Federico Tagliaferri, AD della Pasticceria Tirrena), mentre Alessandra Guidi, della Scuola di Specializzazione in Ispezione degli Alimenti Dipartimento di Scienze Veterinarie Università di Pisa, ci guiderà attraverso la digitalizzazione e dematerializzazione del controllo della sicurezza alimentare.

Anche l’innovazione alimentare più “blanda” non può non passare dal web: attraverso un social network dedicato al food experience per gli amanti del buon cibo e dell’alta qualità si accorciano le distanze e ci si connette con tutti i food lovers del mondo (argomento su cui si concentrerà lo speech di Davide Novali, social marketing manager e titolare di Officinadanova), mentre con Stefania Quarta - amministratrice di Naho’- faremo riflessioni a voce alta sul potere delle scelte migliori per il benessere che passa dal cibo.

Ma come avvicinare le persone al mondo del Gusto? Marco Fregonese, Co-founder and Managing Director of VINHOOD ci darà la sua interpretazione attraverso innovazione, personalizzazione e divertimento. La digitalizzazione a servizio della diffusione della cultura gastronomica Lombarda (Andrea Gualazzi) ci porterà a riflettere sui grandi cambiamenti di questi anni senza dimenticarci dell’impresa sociale contro lo spreco di cibo (Fulvio Sperduto di AIF associazione presentata da Michele Curatella) Un’altra finestra – infine – incornicerà lo speech di Simone Lazzaris sulla delicatissima, oltre che attualissima, questione della “cybersecurity” per tutti coloro che usano la tecnologia nella produzione del cibo. Sarà inoltre ospite speciale, in qualità di Ambasciatore del gusto, Anthony Peth, presentatore televisivo che ha appena concluso la conduzione del tour per tutta Italia alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche con il programma “Gustibus” trasmesso da La7. Verrà registrato uno speciale sull’evento che sarà trasmesso nella nuova stagione 2018/2019.

La seconda edizione del Convegno “Industria Alimentare 4.0”, prevede anche l’allestimento di uno spazio espositivo, dove sarà possibile interfacciarsi con alcune realtà ed aziende del comparto alimentare, e non solo, per avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati.

Presente Caffè Kenon, con un corner espositivo e potrete degustare l’Oro di Napoli, da ben tre generazioni infatti, Kenon produce Caffè di eccellente qualità attraverso un'attenta e meticolosa selezione delle materie prime. Non mancherà un momento anche per la degustazione di importanti vini della tradizione Piemontese grazie all’azienda vinicola Marrone, mentre arriva dalle Marche l’azienda agricola Ciù Ciù la cui storia di passione e tradizione vi verrà raccontata attraverso la degustazione dei loro vini. Ciareghino, il primo fast good in Italia che mette l’uovo bio in primo piano, facendolo protagonista dei piatti proposti dal nostro ricco menù, presenterà la sua grande novità: Bombolovo, lo snack esclusivo di Ciareghino. Durante il convegno espositivo verrà realizzato uno show cooking con assaggio delle realizzazioni dal famoso pasticcere Sebastiano Caridi, vincitore della II edizione del talent show “il più grande pasticcere”.

Durante il convegno espositivo verrà realizzato uno show cooking con assaggio delle realizzazioni dal famoso pasticcere Sebastiano Caridi, vincitore della II edizione del talent show “il più grande pasticcere”.










Share Button

Lascia un commento

Top