Un evento imperdibile dedicato al trionfo dei sapori e dell’arte ad Artimino con la Chaine des Rotisseurs Toscana Francigena



VERNISSAGE D’AUTUNNO Confrerie Chaîne des Rotisséurs Toscana Francigena
Chaine Autumnal 2018 San Martino Gourmet
Villa medicea di Artimino Sabato 10 Novembre 2018

Un prestigioso evento che unisce cultura, enogastronomia, ed amore per la tavola. Una bonne soirée organizzata dalla millenaria Confraternita de la Chaîne Des Ròtisseurs - Bailliage della regione Toscana - che vede in prima linea la Presidente (Bailli) Giovanna Elettra Livreri (avvocato e direttore generale della prestigiosa camera estera CC-ICRD -Italia Caraibi e America Latina), la sua Vice,Marzia Frascatani (sociologa, raffinata organizzatrice di eventi e grande appassionata ricercatrice nell’abito delle tematiche alimentari) e la Conseur Chaine Francigena, Annabella Pascale CEO della Artimino Spa (proprietaria della Tenuta Artimino) con il suo staff capeggiato da Linda Rossi, responsabile eventi ad Artimino.

Giovanna Elettra 
La confraternita della Chaîne des Ròtisseurs, quindi, sceglie come sempre una splendida cornice per i suoi eventi: La Villa medicea di Artimino, per un esclusivo Repas Amicald’Autunno (Festa di San Martino) di scena il 10 di Novembre. I suggestivi saloni della Villa dei Cento Camini, patrimonio mondiale dell’Unesco, faranno da parterreall’evento, che riserverà momenti indimenticabili agli ospiti intervenuti. La serata sarà presentata dalla vice Charge des Press Gabriella Chiarappa, già nota (manager del fashion e advisor del settore per la camera estera CC-ICRD -Italia Caraibi e America Latina). L’evento ospiterà la presentazione dell’ultima opera della Prof. June Di Schino, grande studiosa della storia e della cultura rinascimentale e barocca della tavola italiana; nonché Presidente della fondazione Diomeda – La Cultura a Tavola -. L’autrice verrà introdotta dal Prof Avv. Emilio Petrini Mansi Marchese della Fontanazza e illustrerà l’opera dall’intrigante titolo “Arte Dolciaria Barocca – I segreti del Credenziere di Papa Alessandro VII”. Altre perle culturali prevedono la presentazione della pittrice fiorentina Mara Corfini, perfetta nella sua tecnica ad acquarello, definita dai critici d’arte come “la pittrice senza errori”, ed ancora Alberta Puccinelli, la fotografa toscana che ama catturare la bellezza che sfugge allo sguardo ed ancora il commiato in armonia con le splendide note dell’artista musicale Matteo Gobbo Trioli. Queste pillole di cultura e di arte saranno disseminate su un ideale nastro enogastronomico che inizierà nella sala del caminetto della Villa con il percorso sensoriale enogastronomico nel quale saranno protagonisti le eccellenze rappresentate dai prodotti toscani e dai prodotti marchigiani, coordinati dalla marchigiana Lorella Lamponi. Un trionfo dei sapori selezionati e serviti dalla Chef Najada Frasheri del rinomato ristorante Vecio Fritolindi Venezia, che interverrà all’evento quale Master Chef Rotisseurs e consigliera culinaria del Bailliage Toscana Francigena. Il tutto magistralmente accompagnato in armonia dalle “bollicine” francesi offerte dal Confrer Gaetano Gullì.

Una serata con ospiti d’eccezione con assegnazione del Prix Spécial de Carrière al conduttore e regista, ed ancora più famoso e premiato Ambasciatore del Gusto di Gustibus de La7, Anthony Peth, per avere professionalmente contribuito a diffondere ed arricchire la conoscenza delle bellezze del patrimonio naturalistico italiano e valorizzare le eccellenze della cultura italiana dell’enogastronomia e dell’ ospitalità ed alla giornalista Lorella Ridenti, Direttore del settimanale “Ora” e “Lei Style”. Inoltre verrà assegnato l’importante “Premio annuale”: Prix Spécial Jeune professionnel des disciplines d'accueil et de œnogastronomiques, choisies par la Chaîne des Rôtisseurs, al giovane maìtre di salaEdoardo Coli, per essersi distinto negli studi presso la Scuola MADE (Management dell'Accoglienza e delle Discipline Enogastronomiche - Fondazione Campus in collaborazione con Fondazione Palazzo Boccella a San Gennaro di Capannori in provincia di Lucca) che vede madrina del premio la Consigliera Culinaria del Bailliage Francigena, la Chef Najada Frasheri , e padrino del premio il capo redattore della rivista Le Rotisseurs della Chaine Des Rotisseurs Italia Bruno Peloi. Momenti esclusivi tra riconoscimenti e ringraziamenti che saranno assegnati dalla Chaine Des Rotisseurs Toscana Francigena anche al Garden Club di Lucca – Scuola italiana arte floreale – SIAF, ed alla Scuola MADE - Management dell'Accoglienza e delle Discipline ENOGASTRONOMICHE (Fondazione Campus in collaborazione con Fondazione Palazzo Boccella) - con cui si è avviata una stretta collaborazione sancita in un protocollo di intesa a vantaggio dei giovani studenti della scuola stessa.

Il gusto, protagonista assoluto della serata, sarà declinato alla cena placé che sarà servita nella famosa Sala del Leone della Villa La Ferdinanda, dove alle pareti si raccolgono nelle lunette le raffigurazioni pittoriche di tutte le ville Medicee del Granducato di Toscana, e sarà rappresentato nelle portate create ad hoc per la cena dalla Chef Michela Bottasso, del famoso ristorante Biagio Pignatta di Artimino. I vini che saranno serviti durante la cena place' provengono dalla Cantina Carmignano della Tenuta Artimino e dalla Tenuta Baron di Asolo. In Artimino, luogo suggestivo, circondato dalla natura, la chef Botasso adotta da sempre una filosofia culinaria decisamente ricercata, realizzando piatti raffinati, modelli perfetti di contaminazione tra cucina e arte, impiegando ingredienti naturali e autentici. Le materie prime, abilmente combinate tra loro, sprigionano così gusto e freschezza, rivelando delicati accostamenti di gusto, come quelli che caratterizzano uno dei piatti protagonisti della serata: Il coscio d’Oca toscana e il maialino allo spiedo toscano, ricetta tipica della festa di San Martino come da tradizione italiana e rivisitata dall'Executive Chef.

Presenti molti membri di rilievo della Chaine tra cui la Bailli Chaine Asolo Montegrappa Enrica Beatrice Amabilia proprietaria della Cantina Tenuta Baron; il Bailli Chaine Firenze e il Bailli Abbruzzi Adriatico. Presenti qualificati sponsor tecnici quali Artimino spa di Annabella Pascale, Scuola Made di Capannori, Antica Gastronomia, Tenuta Baron di Enrica Beatrice Amabilia, Cantina Carmignano, Champagneria di Gaetano Gullì, Camera CC-ICRD, Garden Club di Lucca, Anisetta Rosati, Caonà, Mencarelli, Frolla, Ambrosia, Danhera.

Fotografo ufficiale William Fumagalli e Press office: Le Salon de la Mode







Share Button

Similar Articles

Lascia un commento

Top