Moda, il couturier Gianni Sapone e l’emergente “Asciari” sul palco del premio Madama






Presentata : Messina passerella internazionale con Anna Fendi e Chiara Boni

Al Palacultura giovedì 21 marzo un momento sarà dedicato al territorio con il liceo artistico Basile che presenterà creazioni in tema siciliano.

Gianni Sapone

Le statuette del Premio Madama realizzate dallo scultore Antonello Arena.
MESSINA ( 18 mar) - Messina diventa per una sera passerella di respiro internazionale grazie al Premio Madama, che porta l'Alta Moda in riva allo Stretto e ricorda i grandi eventi che un tempo la vedevano protagonista del cinema o dello sport e foriera di iniziative culturali di altissimo livello.

Nella moda la città ha espresso per qualche decennio un ruolo strategico tra Sicilia e Calabria dal punto di vista commerciale e con la presenza di alcuni prestigiosi atelier e maestre sarte; oggi questa tradizione viene ripresa da un'idea dei giornalisti Massimiliano Cavaleri e Patrizia Casale che stanno trasformando Messina in una tappa per griffe e maison che hanno fatto la storia dello stile, delle tendenze, del design in Italia e all'estero, pronti a ricevere la statuetta-scultura: la III edizione segna un "passo doppio" grazie alla presenza di nomi del calibro di Anna Fendi, considerata una delle donne più illustri e influenti del costume del Novecento e Chiara Boni, la "signora della Moda" da oltre 40 anni, qualche giorno fa a New York con la nuova collezione della linea "La Petite Robe". Il palco del Palacultura accoglierà giovedì 21 marzo alle ore 20 (serata ad ingresso libero e gratuito) un'altra autorevole firma: il couturier romano Gianni Sapone: originario di Reggio Calabria, appena 18 enne studia all'Accademia di Costume e moda e inizia la gavetta nel teatro da Annamode68, storica sartoria teatrale e cinematografica, diventa assistente a Cinecittà al fianco del grande costumista premio Oscar Danilo Donati, con lui lavora per numerosi e celebri film.Poi inizia a collaborare con case di alta moda, tra cui Marella Ferrera (vincitrice del Madama nel 2018) e il suo fedele maestro Fausto Sarli. Dieci anni fa apre il suo atelier nella capitale: "Gianni Sapone Couture"; oggi veste Serena Autieri, Pamela Prati, Carolina Kostner, Federica Panicucci e principesse arabe.

Faranda, Cavaleri e Casale

Federica Mazzettini, stilista di Asciari
La manifestazione darà spazio al territorio con un premio categoria "Giovani emergenti", quest'anno destinato ad un marchio siciliano che sta riscuotendo successo nelle piazze di Roma e Milano: "Asciari" è nato nel 2016 con l'intendo di creare uno stile essenziale e atemporale, fondato su canoni estetici e culturali ben precisi. Portavoci di purezza estetica attraverso materiali di qualità e attenzione ai dettagli: è il frutto di un’eredità di valori ben radicata nei fondatori di origine milazzese: Federica, Pietro e Marta Mazzettini (sorella, fratello e madre), da sempre cultori di tessuti pregiati e lavori di alta sartoria, hanno creato il brand presente di recente nella passerella romana di Alta Moda.

Cappello, Faranda, Cavaleri, Casale e Micalizzi

Il legame con la città sarà sancito dalla speciale presenza degli istituti messinesi, l'alberghiero Antonello con alunne - hostess per l'accoglienza del pubblico, e il liceo artistico Ernesto Basile che presenterà alcuni capi realizzati dagli studenti e dedicati alla nostra isola. 

A presentare i dettagli dell'edizione 2019 in conferenza stampa stamane nella Sala Ovale di Palazzo Zanca gli organizzatori Cavaleri e Casale; la stilista Federica Mazzettini per "Ascari", che ha accennato al significato della sua ultima collezione pronta per sfilare giovedì sera; il main sponsor Alessandro Faranda, amministratore di Acqua Fontalba, che insieme con altre aziende ha creduto nel progetto, realizzato senza finanziamenti pubblici ed esclusivamente grazie ad imprenditori sensibili alla cultura e alla valorizzazione di Messina; Carmelo Caporlingua, presidente di "Autismo" associazione temporanea tra onlus cui andranno le donazioni libere della platea destinate ad aiutare i bimbi affetti da questo grave disturbo; Francesco Cappello, presidente del Vespa Club Taormina che esporrà Vespe d'epoca all'ingresso del Palacultura; Silvana Parisi, insegnante del liceo Basile; Marika Micalizzi, conduttrice della serata; Fabio Longo, che curerà la visibilià in RAI; Pierpaolo Ruello e Adriana Messina, esperti di moda che coadiuveranno l'organizzazione dell'associazione Prima Sicilia, promotrice dell'iniziativa.

Le musiche sul palco saranno affidate alla dj messinese Helen Brown; trucco Il Sole e la Luca; acconciature Gentile Group Compagnia della Bellezza; gli abiti di 4 Piazza Fulci - Carla G accompagneranno le premiazioni insieme con le creazioni di Gioielli Costa; l'arredo sul palco è firmato Mohd. 

 LINK CONFERENZA STAMPA (IMMAGINI + BREVE INTERVISTA) 

 
 
 









Share Button

Similar Articles