You are here
Home > Spettacoli > ARRIVA IL 30 APRILE IL FESTIVAL DAY a sostegno della Musica e delle Imprese, degli Operatori e dei Lavoratori della Musica

ARRIVA IL 30 APRILE IL FESTIVAL DAY a sostegno della Musica e delle Imprese, degli Operatori e dei Lavoratori della Musica






Tra i testimonial Marlene Kuntz e Arturo Stàlteri con Bella Ciao e Ivan Segreto e tanti altri ospiti. Apre il Bergamo Jazz Festival nella Giornata Mondiale Unesco del Jazz per lanciare il “Concerto della Rinascita di Bergamo” con il Presidente della Fondazione Donizetti.
Il Festival Day è Dedicato a Lelio Luttazzi

Tra i testimonial Marlene Kuntz e Arturo Stàlteri con Bella Ciao e Ivan Segreto e tanti altri ospiti. Apre il Bergamo Jazz Festival nella Giornata Mondiale Unesco del Jazz per lanciare il "Concerto della Rinascita di Bergamo" con il Presidente della Fondazione Donizetti. Il Festival Day è Dedicato a Lelio Luttazzi

Dopo il grande successo de L’Italia in una Stanza con 235 mila spettatori, 400 contributi video, 1.500 personaggi e musicisti del mondo della musica e dello sport coinvolti, 50 mila euro raccolti per la Protezione Civile, insieme a 50 associazioni, con Renzo Arbore testimonial, arriva il Festival Day a sostegno della Musica il prossimo giovedì 30 aprile, con una giornata dedicata ai festival del nostro paese, pilastro fondamentale della diffusione di musica e della piattaforma di scouting del Made in Italy musicale, che si terrà dalle 13 all'una sulla piattaforma on line www.sport2u.tv .

Infatti, dopo il positivo bilancio della due giorni di musica, sport e solidarietà de L'Italia in una Stanza, con 28 ore di diretta sul sito web tv Sport2u e sui siti web e sui canali social di OASport, Mei-Meeting delle Etichette Indipendenti, OAPlus, Lepida Tv, si e’ pensato di raddoppiare con una giornata che vede ad oggi l’adesione di oltre 60 festival presenti in tutta Italia e collegati insieme grazie alla ricca Rete dei Festival e Contest italiani che vede tra i portavoce Michele Lionello di Voci per la Liberta’, Roberto Grossi di Varigotti Festival e Giuseppe Marasco di Calabria Sona, insieme ad AudioCoop, il coordinamento delle etichette discografiche indipendenti in Italia, e AIA, l’Associazione Italiana Artisti di Renato Marengo e Enrico Capuano.

Nata da un'idea di Giordano Sangiorgi, organizzatore del MEI e titolare di Meiweb.it, con il supporto di Enrico Spada, editore di OASport e di OAPlus, l'iniziativa per i festival vede gia’ l’adesione, oltre del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, capofila di tutti i festival, di tantissimi festival provenienti da ogni parte d’Italia che interverranno al Festival Day del 30 aprile a Sostegno della Musica e di tutte le Imprese, Operatori, Artisti e Lavoratori della Musica, oltre 10 mila imprese con oltre 60 mila addetti, e saranno: Bergamo Jazz Festival che aprirà la giornata alle 13 per la Giornata Mondiale del Jazz, Voci per la Libertà, Rock Targato Italia, Premio Ciampi, Premio InediTO, Varigotti Festival, Calabria Sona, Uploadsounds, Botteghe d’Autore, OrientOccidente, Poggio Bustone, Premio Andrea Parodi, Folkest, Premio StartUp Music Lab, Ghetto Nobile, Chez Donella, Premio Spazio d’Autore, Mazzarano World Fest, Acqua e Vino, Lennon Festival, Roccalling Festival, Tienilpalco!, Afrakà Rock Festival, Ethnos Festival, Divino Jazz Festival, Biella Festival, Mò l’Estate Spirit Festival, Castelrock, Orzorock, Gran Premio Manente, Le Castella Tarantella Week, Radicamenti, Taranta e Dintorni, Diatonic Festival, Tarantasia, Capo Festival, Materiali in Scena, Europlà, Premio Corrado Castellari, Cultural’Mente Indipendente, Fuochi e Dintorni, Talent World Contest, Next Generation Festival, Verona in Love, Reno Spalsh Festival, Settimana del Liscio, Voci di Corridoi, Polo Artistico Musicale di Livorno, Pagella Non solo Rock / Stati Generali del Rock, Musplan / RadUni Virtuali, Premio Pigro, Premio Bianca D’Aponte, Premio Mare e Miniere, Prenio Giorgio Lo Cascio, Festival Voci d’Oro, PeM – Parole e Musica in Monferrato, Festival Cantanti per Passione, La Musica è Lavoro – Cisl, La Musica Può Fare, Festival Popolare Italiano, MEI/Musplan, Equilibri – Siamo tutti diversi, Disco Novità, Officina Estate, It’s Up2U!, Messapia Summer Festival, Suoni dalla Geologia d’Italia, Festival di Voce in Voce, Dromos Festival, Sudwave Festival, Premio Luttazzi, Karel Music Expo e lo straordinario Naturalmente Pianoforte e tanti altri ancora.

Ogni festival avrà uno spazio nel quale si presenterà e presenterà i suoi migliori artisti e potrà fare un appello per una raccolta fondi a sostegno della musica e di strutture sanitarie del territorio, così da realizzare un viaggio attraverso i festival di tutta l’Italia e di tutte le nuove musiche del nostro paese.

Durante la giornata saranno interpellati i principali responsabili delle associazioni, delle imprese, dei lavoratori del settore musica per chiedere loro una fotografia sulla situazione della musica oggi in Italia, sugli interventi del Governo e dei privati e sugli scenari futuri per il settore, attraverso gli appelli diramati dagli Stati Generali della Musica Indipendente ed Emergente, siglati da 16 associazioni del settore rappresentanti di tutta filiera creativa e tecnica delle piccole imprese e dei lavoratori precari della musica, e da altre realta’ come il Silb per il mondo delle discoteche, la Discoteca Laziale per i Negozi di Dischi, Cafim per gli Strumenti Musicali, A-Dj e AssoDejay per i disc jockey, l’Unione delle Orchestre per il Nord e l’Appello degli Artisti Folk per il Sud, Anat e Asmea per i promoter delle feste popolari, It Folk per i festival di area folk, Siedas per gli esperti di diritto d’autore e connessi, Esibirsi per i lavoratori precari dello spettacolo, i rappresentanti di #iosuonoacasa e thesoundcheck e il mondo sindacale e cooperativo, il circuito del jazz coi suoi rappresentanti e il circuito degli artisti che sta lavorando a un coordinamento e tantissimi altri soggetti.

Tra gli intervistati hanno dato la loro adesione Roberto Grossi e Michele Lionello della Rete dei Festival, Renato Marengo di AIA, Giuseppe Marasco di It - Folk, Gianni Pini di I-Jazz, Stefano Senardi del Premio Tenco, Massimo Bonelli del Primo Maggio, Claudio Formisano di Cafim per gli Strumenti Musicali, Giuliano Biasin di Esibirsi per i lavoratori dello spettacolo, Walter Giacovelli della piattaforma Musplan, Alessandra Paparelli Speaker Radio e Tv di Radio Italia Anni 60, Alessio Ambrosi di Acoustic Guitar Village della Fiera della Musica di Cremona, Pino Scarpettini del Fiofa, Federico Pozone di Music Day Roma, Maurizio Pasca del Silb, Deborah De Angelis di A-DJ, Valentina Giordano di Discoteca Laziale, Moreno Conficconi per le Orchestre, Enzo La Gatta Artista Folk de Le Nacchere Rosse, Alessandro Formenti per Lavoratori dello Spettacolo e tanti altri.

Il festival è dedicato al grande maestro Lelio Luttazzi.

Tra gli oltre 1500 aderenti della prima L’Italia in una Stanza ci piace ricordare, tra gli altri, Renzo Arbore con la sua Orchestra di Quelli della Notte con Nino Frassica e tantissimi altri artisti, la reunion esclusiva degli Osanna, Petra Magoni, La Municipal, Gege’ Telesforo, Paolo Belli, Beppe Carletti, Nomadi, Lorenzo Baglioni, Roberta Giallo, Tony Pagliuca de Le Orme, Roberta Faccani, Erica Mou, Edoardo De Angelis, Francesco Baccini, Kutso, Yo Yo Mundi, Giovanni Gulino di Marta sui Tubi, Dado Moroni, Alberto Bertoli, Fabrizio Taver Tavernelli , Gessica Notaro, Cisco, Alessandro Gaetano, Marco Carena, Alberto Fortis, Jalisse, Luca Bassanese, Giangilberto Monti, Lu Colombo, Moreno Il Biondo, Franz Campi, Il Parto delle Nuvole Pesanti, Sara 6, , Giuseppe Giacobazzi, Chiara Sani, Paolo Fantoni e Davide Dalfiume e il progetto #nonspegniamolamusicadalvivo con Mauro Ermanno Giovanardi, Perturbazione, Emanuele Dabbono, Lorenzo Monguzzi e tanti altri e la guest Jay Kay dei Jamiroquai e tanti altri ancora e con la colonna sonora di Fabio Abate con “Sono loro gli eroi” che ha aperto e chiuso le due dirette

La giornata di giovedì 30 aprile non stop sarà presentata dalle 13 all’1 di notte per una non stop di 12 ore, aperta dal Bergamo Jazz Festival nella Giornata Mondiale del Jazz e per solidarizzare con una delle città italiane più colpite e per lanciare il suo live della Rinascita con Noa organizzato dalla Fondazione Donizetti, da Giordano Sangiorgi ed Enrico Spada coadiuvati da Enrico Deregibus e Ivana Stjepanovic e da Margherita Ventura e Claudio Bolognesi.



Share Button

Similar Articles

Top