You are here
Home > Benessere > Anche il vino d’autore diventa solidale – La mascherina EnoArte di Elisabetta Rogai per “Gli amici del Pronto Soccorso Onlus”

Anche il vino d’autore diventa solidale – La mascherina EnoArte di Elisabetta Rogai per “Gli amici del Pronto Soccorso Onlus”




L’azienda “Agile” di Pelago (Firenze) lancia una linea limited edition di dispositivi lavabili le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti EnoArte dell’artista toscana
Una parte del ricavato sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto Soccorso” di Careggi

L'azienda “Agile” di Pelago (Firenze) lancia una linea limited edition di dispositivi lavabili le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti EnoArte dell'artista toscana Una parte del ricavato sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto Soccorso” di Careggi

In questi giorni l’accessorio del momento è la mascherina, che per l’estate si prepara a giocare un ruolo da protagonista, una mascherina fantasia abbinata all’outfit, personalizzata per le prime emozionanti passeggiate nel bosco, per strada, sfoggiarle fino all’arrivo del vaccino dei nostri sogni.....diciamo che è diventata il must have di moda. A Firenze le mascherine fanno parte di un progetto solidale, create dall’'azienda “Agile” di Pelago (Firenze) grazie a una partnership tra l'azienda “Agile” di Pelago (Firenze) e l'artista toscana Elisabetta Rogai – celebre per aver ideato la tecnica dell'Enoarte, ossia la pittura con il vino – è stata lanciata una collezione limited edition di mascherine le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti della pittrice, una parte del ricavato della linea limited edition dei 5 dispositivi lavabili sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto Soccorso” di Careggi presieduta dal Prof. Stefano Grifoni.

Nei prossimi tempi dovremo abituarci a indossare i dispositivi di protezione individuale, le mascherine artistiche di Elisabetta Rogai – con quattro strati di tessuto idrorepellente e lavabile, quindi riutilizzabili più volte – consentiranno di affrontare i mesi che verranno con un tocco di sicura eleganza glamour. Anche in un momento così delicato – spiega la pittrice che ha anche realizzato il Drappellone del Palio di Siena 2015 con vino e colori - sono felice che le mie opere possano contribuire ad avvicinarsi alla normalità, indossando un accessorio lontano dall'asetticità delle mascherine chirurgiche. Ho voluto creare un accessorio pieno di colore, di gioia e di speranza con i colori che ricordano il mondo del vino e il mio Chianti, dove vivo giornalmente le emozioni della terra, sono fortunata a vivere in un posto così bello dove riesco a sospendere il tempo, per un attimo, lontano da tanto dolore causato dal virus”

Il marchio Mask-in© di Agile dei fratelli Lapo e Lorenzo Roccia – che lavorano nel settore moda per le grandi firme - è nato da quando l’azienda di Pelago ha deciso di venire incontro alle richieste di produrre DPI (dispositivi di protezione individuale) dopo l’inizio dell’emergenza Covid-19.

Grazie alla bellissima Anna Burschtein per essersi prestata ad indossare le mascherine






 

Share Button

Similar Articles

Top