You are here
Home > Spettacoli > Cinema > VALERIA CAVALLI ancora in tv con nuovi progetti

VALERIA CAVALLI ancora in tv con nuovi progetti

VALERIA CAVALLI



VALERIA CAVALLI ancora in tv con nuovi progetti

La bravissima Valeria Cavalli, giovedì 15 aprile 2021, sarà tra le guest di Un Passo dal Cielo 6 I Guardiani per interpretare la Principessa Volpi, una donna aristocratica e poco simpatica. Il personaggio interagirà, tra gli altri, con Carolina, che ha il volto di Serena Iansiti, ed avrà un problema familiare da risolvere.




VALERIA CAVALLI
VALERIA CAVALLI

La bravissima Valeria Cavalli, giovedì 15 aprile 2021, sarà tra le guest di Un Passo dal Cielo 6 – I Guardiani per interpretare la Principessa Volpi, una donna aristocratica e poco simpatica. Il personaggio interagirà, tra gli altri, con Carolina, che ha il volto di Serena Iansiti, ed avrà un problema familiare da risolvere.

“Questa Principessa, che a tratti è persino altezzosa, dovrà risolvere un problema con una familiare che darà sfogo al suo cinismo. La regia di questo episodio, che ha come titolo Il Leone della Montagna, è stata curata da Cosimo Alemà. Non mi era mai capitato di lavorare con lui, ma ho trovato un professionista, oltre che una persona molto simpatica”.

La fiction è stata interamente girata a San Vito di Cadore, in Veneto, ed ha permesso alla Cavalli di conoscere alcuni paesaggi delle Dolomiti dove ancora non era stata. Un’esperienza, quella a Un Passo Dal Cielo 6 – I Guardini, che ha fatto poi da apripista ad un progetto cinematografico francese: “Per il cinema, posso dire che farò parte del cast di una commedia burlesca, con travestimenti, colpi di scena e situazione assurde, che si intitola Super Héros Malgré Lui. La regia è di Philippe Lacheau, che insieme a Elodie Fontan, Julien Arrouti e Tarek Boudali forma la troupe comica de La Bande à Fifi. Per via della pandemia, purtroppo, non si sa quando questo ultimo film uscirà nella sale”.

Richiestissima in Francia, Valeria sarà anche uno dei volti di Germinal, co-produzione internazionale tratta dal romanzo di Emile Zola, che vedrà alla regia David Hourrègue e nel cast anche l’italiano Stefano Cassetti. “Germinal è ambientata a fine ‘800 nelle miniere francesi. E’ tratta dal romanzo di Zola, che è il primo rivoluzionario a trattare l’argomento della gleba europea che lavorava nelle miniere, che proprio in quel periodo cominciava a risvegliarsi e ad avere i primi sussulti dal sapore socialista. Da un lato ci sarò io, che faccio parte del giro dei borghesi, dall’altro Cassetti sarà invece uno degli operai”.

La produzione di Germinal è Banijay Francia. Tutti lavori di cui la Cavalli è entusiasta. “Grazie a queste tre produzioni, sono riuscita a lavorare nel 2020, nonostante la pandemia. Ora come ora sto aspettando i risvegli primaverili dei casting; ovviamente spero sempre che tutti quanti possano riprendere a fare delle cose interessanti”.

Roberto Mallò per MassMedia Comunicazione



Share Button
Advertisement

Similar Articles

Top
Facebook