ARRIVA LA SECONDA STAGIONE DI TOPO GIGIO

UN GRANDE REGALO DI NATALE PER BAMBINI E FAMIGLIE

Da lunedì 19 dicembre su Rai Yoyo e RaiPlay

Per allietare il Natale arriva in prima visione su Rai Yoyo e RaiPlay la seconda stagione di “Topo Gigio”, la serie a cartoni animati ispirata al popolarissimo personaggio creato da Maria Perego.

Da lunedì 19 dicembre, tutti i giorni, alle 15.15, su Rai Yoyo (canale 43) saranno trasmessi i primi episodi della serie animata, prodotta interamente in Italia da Topo Gigio Srl e Movimenti Production in collaborazione con Rai Kids.

TOPO_GIGIO_NATALE

Per Topo Gigio tutto è una sorpresa e una novità da esplorare! Ma il suo entusiasmo e la sua ingenuità spesso lo portano a combinare qualche pasticcio. Per fortuna, al suo fianco ci sono sempre la sua migliore amica Zoe, pronta a dargli una mano a sistemare le cose, Bob, compagno di scuola di Zoe con una grande passione per le bici e le invenzioni bizzarre, e il G- Team (Talpa, Piccione, Coniglietti, Tartaruga, Rospo), in prima linea per seguirlo nelle sue nuove, divertentissime “missioni”! Grazie a loro, a fine giornata le cose si sistemano sempre ed è il momento giusto per dire a Zoe… “Strapazzami di coccole!”. Venerdì 23 dicembre, sempre alle ore 15.15, verrà trasmesso lo speciale episodio natalizio dal titolo “La tempesta di Natale”.

Nel doppio episodio Gigio e i suoi amici si stanno preparando per festeggiare il Natale, ma un’enorme tempesta rischia di spazzare via tutti i loro piani.

Dopo aver fatto volare via per sbaglio tutte le letterine di Natale dei suoi amici, Gigio le ha riscritte con l’aiuto del G-Team… ma adesso devono trovare la maniera di farle arrivare in tempo a Babbo Natale! Riusciranno a salvare la festa più natalosa dell’anno? LA STORIA DI TOPO GIGIO Capelli biondi, denti sporgenti, grandi orecchie rotonde e un’inconfondibile vocina con la quale pronuncia la sua frase preferita: « ma cosa mi dici mai? » .

Questo l’identikit di Topo Gigio, il personaggio inventato da Maria Perego che oltre 60 anni vive nell’immaginario collettivo di bambini e adulti, in Italia e in tanti paesi del mondo.

La sua prima apparizione televisiva è nel 1959 nella trasmissione Alta Fedeltà con la voce di Domenico Modugno, ma la sua voce storica è quella di Peppino Mazzullo (dal 2010 la voce ufficiale è quella di Leo Valli).

Nel 1961 fu il primo pupazzo animato ad apparire nel Carosello, come testimonial di una nota marca di biscotti. Il 1961 è anche l’anno del debutto sul Corriere dei Piccoli e al cinema con il film Le avventure di Topo Gigio diretto da Federico Caldura, marito di Maria Perego, che ha contribuito a creare il celebre topo.​

Negli anni successivi partecipa a moltissime trasmissioni della Rai dove dialoga con i presentatori: tutti lo ricordano accanto a Mago Zurlì/Cino Tortorella nello Zecchino d’Oro , a Memo Remigi nel programma per bambini L’inquilino del piano di sotto e con la sua soubrette preferita: Raffaella Carrà, nella Canzonissima del 1974, dove sono irresistibili nel duetto “Strapazzami di coccole”, altra sua frase tormentone.

È stato ospite 94 volte dell’ Ed Sullivan Show , il più famoso programma degli Stati Uniti, in onda dal 1948 sulla CBS per oltre vent’anni. Come lui nessuno mai. I Beatles, che gli sono secondi, solo 26 volte.

Negli Usa diventò uno slogan la sua dolce richiesta del bacio della buonanotte: «Ed…Edy… Kiss me goo’night! » .

Un personaggio ancora talmente famoso negli Usa, che in una delle ultime puntate dell’altrettanto celebre David Letterman Show , chiuso il 20 maggio 2015 dopo oltre vent’anni sempre sulla CBS, l’attore comico Will Ferrer chiede al conduttore: “Quando esce Topo Gigio?”. Gag che rievoca un altro addio, appunto quello di Ed Sullivan, che nel suo show ospitò il pupazzo italiano per quasi dieci anni. Fino alla sua ultima puntata, nel 1971.

Oltre un milione, e infinite repliche, le sue apparizioni sulle tv di tutto il mondo fino ad oggi, dove ha conosciuto personaggi straordinari come Louis Armstrong, Ginger Rogers, John Wayne, Frank Sinatra, Michael Jackson, Diego Armando Maradona, Dario Fo, Hugo Pratt, Lucio Dalla e tantissimi altri, tutti suoi sinceri ammiratori.

Topo Gigio ha fatto il giro del mondo. Dall’Europa, al Sud America fino al Giappone, il mondo intero ha fatto la conoscenza del topolino italiano.

In Giappone, paese dove Topo Gigio è popolarissimo, nel 1967 è stato il protagonista di un lungometraggio di Kon Ichikawa con la sceneggiatura di Caldura e di una serie tv nel 1988. E dopo il terremoto e lo tsunami, nel 2011 è stato nominato “Goodwill Ambassador” per la ricostruzione. Già dal 1997, Topo Gigio e la sua creatrice erano stati nominati ambasciatori dell’Unicef.

Negli anni ’80 e ’90 Topo Gigio è stato ancora ospite fisso nei programmi di Rai Uno La Banda dello Zecchino e La festa della mamma .

Con circa 5 milioni di follower su Facebook e più di 248 milioni di visualizzazioni su YouTube, Topo Gigio è oggi una star anche del web.

Per Halloween nel 2015, la star internazionale Shakira ha postato sulla sua pagina Facebook una foto dove è ritratta insieme al campione di calcio Gerard Piqué, e ai due figli, tutti vestiti da Topo Gigio, ottenendo 5,3 milioni di like in sole 24 ore.

Nel 2017, dopo 11 anni di assenza, è tornato allo Zecchino d’Oro al fianco di Carlo Conti per festeggiare le 60 edizioni del concorso canoro e della finale.

Nel 2020 ha debuttato su RaiPlay e Rai Yoyo la nuova serie animata che è stata subito accolta con favore dal pubblico.

Negli anni successivi partecipa a moltissime trasmissioni della Rai dove dialoga con i presentatori: tutti lo ricordano accanto a Mago Zurlì/Cino Tortorella nello Zecchino d’Oro , a Memo Remigi nel programma per bambini L’inquilino del piano di sotto e con la sua soubrette preferita: Raffaella Carrà, nella Canzonissima del 1974, dove sono irresistibili nel duetto “Strapazzami di coccole”, altra sua frase tormentone. È stato ospite 94 volte dell’ Ed Sullivan Show , il più famoso programma degli Stati Uniti, in onda dal 1948 sulla CBS per oltre vent’anni. Come lui nessuno mai. I Beatles, che gli sono secondi, solo 26 volte. Negli Usa diventò uno slogan la sua dolce richiesta del bacio della buonanotte: «Ed…Edy… Kiss me goo’night! » . Un personaggio ancora talmente famoso negli Usa, che in una delle ultime puntate dell’altrettanto celebre David Letterman Show , chiuso il 20 maggio 2015 dopo oltre vent’anni sempre sulla CBS, l’attore comico Will Ferrer chiede al conduttore: “Quando esce Topo Gigio?”. Gag che rievoca un altro addio, appunto quello di Ed Sullivan, che nel suo show ospitò il pupazzo italiano per quasi dieci anni. Fino alla sua ultima puntata, nel 1971. Oltre un milione, e infinite repliche, le sue apparizioni sulle tv di tutto il mondo fino ad oggi, dove ha conosciuto personaggi straordinari come Louis Armstrong, Ginger Rogers, John Wayne, Frank Sinatra, Michael Jackson, Diego Armando Maradona, Dario Fo, Hugo Pratt, Lucio Dalla e tantissimi altri, tutti suoi sinceri ammiratori. Topo Gigio ha fatto il giro del mondo. Dall’Europa, al Sud America fino al Giappone, il mondo intero ha fatto la conoscenza del topolino italiano. In Giappone, paese dove Topo Gigio è popolarissimo, nel 1967 è stato il protagonista di un lungometraggio di Kon Ichikawa con la sceneggiatura di Caldura e di una serie tv nel 1988. E dopo il terremoto e lo tsunami, nel 2011 è stato nominato “Goodwill Ambassador” per la ricostruzione. Già dal 1997, Topo Gigio e la sua creatrice erano stati nominati ambasciatori dell’Unicef. Negli anni ’80 e ’90 Topo Gigio è stato ancora ospite fisso nei programmi di Rai Uno La Banda dello Zecchino e La festa della mamma . Con circa 5 milioni di follower su Facebook e più di 248 milioni di visualizzazioni su YouTube, Topo Gigio è oggi una star anche del web. Per Halloween nel 2015, la star internazionale Shakira ha postato sulla sua pagina Facebook una foto dove è ritratta insieme al campione di calcio Gerard Piqué, e ai due figli, tutti vestiti da Topo Gigio, ottenendo 5,3 milioni di like in sole 24 ore. Nel 2017, dopo 11 anni di assenza, è tornato allo Zecchino d’Oro al fianco di Carlo Conti per festeggiare le 60 edizioni del concorso canoro e della finale. Nel 2020 ha debuttato su RaiPlay e Rai Yoyo la nuova serie animata che è stata subito accolta con favore dal pubblico.

Share Button
END ADVERTISER: Busforfun IT from awin.com -->