“LA LAVADORA”
(LA LAVATRICE)
IL PRIMO ROMANZO
DI JERRY CALA’
scritto con GINO CAPONE

UNA RELAZIONE SINGOLARE DENTRO UNA NATURA SELVAGGIA E INCONTAMINATA

TRA UN ITALIANO, UNA CUBANA E UNA LAVATRICE CHE SCONVOLGERÀ IL CORSO DEGLI EVENTI

L’AMORE E’ L’UNICA COSA CHE A CUBA NON HA L’EMBARGO


IN USCITA IN TUTTE LE LIBRERIE E SUGLI STORE DIGITALI DAL 14 OTTOBRE

Milano – Il romanzo “LA LAVADORA” (LA LAVATRICE) racconta di due amici italiani che giungono a Cuba per trasformare in discoteca una fabbrica in dismissione, ma si ritrovano invischiati in una situazione del tutto imprevista e imprevedibile: la storia d’amore di uno di loro che sconvolgerà il corso degli eventi.La natura selvaggia e incontaminata di Cuba, tra sole, mare, musica e ballo, fa da sfondo ad una relazione singolare tra tre protagonisti: Fulvio, l’italiano, un Peter Pan, farfallone e superficiale; Juanita, una bellissima cubana, che morde il freno e fugge da un piccolo villaggio di pescatori per raggiungere la fervente Avana, e una lavadora (una lavatrice), un innocente regalo che si trasforma in una sorta di totem malefico e altera la vita pacifica degli abitanti del piccolo villaggio, ma che allo stesso tempo, favorirà la crescita interiore dei personaggi durante un avventuroso viaggio nella lussureggiante giungla cubana.L’attore e regista Jerry Calà dopo il successo dell’autobiografia pubblicata nel 2016 con Sperling & Kupfer/Mondadori, torna in libreria con un romanzo divertente e malinconico, avventuroso e riflessivo. Jerry Calà insieme a Gino Capone, firma il suo primo romanzo, un atto d’amore verso Cuba, capace di regalare al lettore tutto il contraddittorio fascino di un’isola scissa tra consumismo e tradizione, dove anche l’acquisto di un oggetto apparentemente comune può trasformarsi in elemento di frattura, di sconvolgimento di un delicato equilibrio sociale, che pone le sue basi sul più classico dei binomi, ovvero miseria e nobiltà.

 Bibliotheka Edizioni è stata fondata nel 2014 a Roma da Santiago Maradei. Pubblica libri di narrativa italiana e straniera, saggistica, poesie e manuali.

 Jerry Calà all’anagrafe Calogero Calà, attore, regista, comico, cabarettista e sceneggiatore, muove i primi passi nel cabaret a Verona e poi a Milano, con il gruppo “I Gatti di Vicolo Miracoli”, composto dagli amici di sempre Umberto Smaila, Franco Oppini e Nini Salerno.                                                                                                                                    Raggiunge la popolarità negli anni ‘80 interpretando numerose commedie di successo e divenendo uno dei volti più noti del grande schermo: Vado a vivere da solo, Sapore di Mare, Vacanze di Natale, Al bar dello sport, Un ragazzo e una ragazza, Vacanze in America, Yuppies, Yuppies 2 e Fratelli d’Italia.                                                                                                                                                                                                   Nel 1995 esordisce alla regia con Ragazzi della notte a cui seguono Gli inaffidabili, Vita Smeralda, Torno a vivere da solo e Odissea nell’ospizio.
A luglio 2021 festeggia i suoi 50 anni di carriera con un eccezionale spettacolo all’Arena di Verona.
Nel 2016 firma la sua autobiografia Una vita da libidine per Sperling & Kupfer (Mondadori). La Lavadora è il suo secondo libro.

 Gino Capone salentino di origine, soggettista, sceneggiatore e scrittore, vive e lavora a Roma. Debutta come autore cinematografico nel 1967 e da allora scrive circa 40 film, tra cui molte commedie, comprese quasi tutte le sceneggiature dei film diretti da Jerry Calà, dando vita a un sodalizio che dura da circa 20 anni.
Per la TV realizza le serie Aquile e Scoop con Michele Placido e John Savage.
Di recente passa dal cinema alla letteratura, pubblicando vari racconti a puntate su La Gazzetta del Mezzogiorno e scrivendo a quattro mani con Demetrio Albertini Ti racconto i campioni del Milan, Gribaudo, 2020. 

Share Button