RDS scende in campo contro la guerra al fianco dell’Organizzazione: aiutate oltre 300 famiglie ucraine in difficoltà con le sue donazioni, RDS chiede ora il sostegno dei propri utenti e ascoltatori lanciando la nuova campagna “RDS No War”

Roma, 30 marzo ’22 – RDS 100% Grandi Successi scende in campo per portare il suo contributo a sostegno dei bambini e delle famiglie ucraine in fuga dalla guerra. Per concentrare il più possibile i suoi sforzi ha stretto una nuova partnership con Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini e garantire loro un futuro, per fornire a oltre 300 famiglie ucraine acqua, cibo, medicine e kit igienici.

RDS ha annunciato inoltre il nuovo progetto “RDS No War”: una campagna radio, Tv e Social che si associa a quella di Save the Children “Stop the War on Children” per invitare gli ascoltatori a fare la loro parte, donando quanto possibile al numero verde dedicato 800 08 18 18 per l’acquisto di beni di prima necessità e medicine in Ucraina e nei paesi limitrofi, dove saranno  allestiti spazi a Misura di Bambino dove i più piccoli potranno giocare e ritrovare un po’ di serenità dopo i traumi vissuti.

L’impianto di comunicazione sui canali dell’editore prevederà una campagna con promo radiofonici – in posizione di forza dopo i principali appuntamenti del giornale radio – con video promo in simulcast su RDS Social TV. Abbinata, inoltre, una serie di attività editoriali per contestualizzare la richiesta di aiuto nel segno di un’informazione corretta e di qualità. Sono previsti infatti approfondimenti e interviste in diretta radio ai testimonial di Save the Children, per raccontare in presa diretta agli ascoltatori la terribile situazione che milioni di bambini stanno vivendo in questo momento in Ucraina, nascosti in rifugi di fortuna spesso sottoterra senza luce, cibo, acqua e medicine, con la paura come unica compagna, o in fuga per cercare riparo nei paesi vicini.

La campagna avrà ampio spazio sul web con una pagina dedicata alla partnership sul sito di RDS, un imponente lancio su tutti i canali social e l’amplificazione di tutte le attività in collaborazione con Save The Children anche grazie al coinvolgimento attivo dei conduttori e della loro fanbase.

Siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo in un momento così difficile e di farlo accanto ad un’Organizzazione storica come Save the Children, che lotta per il benessere e il futuro dei più innocenti fra tutti, i bambini” ha commentato Eduardo Montefusco, Presidente di RDS. “Crediamo che tutti debbano fare la loro parte, dal canto nostro metteremo a disposizione, oltre alla donazione per aiutare 300 famiglie ucraine, gli strumenti di cui disponiamo come cassa di risonanza per amplificare il grido di aiuto. Faremo tutto ciò che possiamo per aiutare Save the Children a restituire un po’ di serenità e speranza alle famiglie ucraine in fuga dalla guerra”.

Siamo davvero grati a RDS per il supporto concreto e per essere nuovamente al nostro fianco con la loro campagna “NO WAR” per dire basta alla guerra sui bambini. Il conflitto in Ucraina ha stravolto le vite di milioni di bambine e bambini, che rischiano di morire, rimanere gravemente feriti o di vedere spazzata via la propria infanzia. La nostra voce si deve levare, possente, per dire basta a questo conflitto senza senso e dobbiamo riuscire a raggiungere ed aiutare quanti più bambini possibile. Save the Children lavora senza sosta per farlo e abbiamo bisogno del sostegno di tutti”, ha commentato Daniela Fatarella, Direttrice di Save the Children.

Share Button