You are here
Home > Spettacoli > MUSICA: IN USCITA IL 25 MAGGIO “INNO DEI BAMBINI” DEL TENORE SPERO BONGIOLATTI

MUSICA: IN USCITA IL 25 MAGGIO “INNO DEI BAMBINI” DEL TENORE SPERO BONGIOLATTI



AdvertisementUn inno alla vita e un grido al ritrovare noi stessi nell’ Inno dei bambini composto da Nello Colombo per la voce del Tenore Spero Bongiolatti che uscirà in tutti gli store digitali il prossimo 25 maggio. Una collaborazione nata qualche anno fa, che aspettava solo l’occasione per essere pubblicata. E oggi, in piena emergenza Covid19, quell’occasione è arrivata in tutta la sua drammatica attualità.

Un inno alla vita e un grido al ritrovare noi stessi nell’ Inno dei bambini composto da Nello Colombo per la voce del Tenore Spero Bongiolatti che uscirà in tutti gli store digitali il prossimo 25 maggio. Una collaborazione nata qualche anno fa, che aspettava solo l’occasione per essere pubblicata. E oggi, in piena emergenza Covid19, quell’occasione è arrivata in tutta la sua drammatica attualità.

Parole che suonano forti e scuotono le nostre coscienze: “un bambino in te che ti chiede: “Perché non sai più amare? non sai sognare? non sai ascoltare?”. Domande che in un momento così confuso e pieno di incertezze ci fanno pensare e riflettere. Dov’è finito il bambino che è in noi? Dove finiremo se non troviamo quella serenità che contraddistingue il bambino che guarda la vita? Se il nostro sorriso sarà coperto da una mascherina, saremo pronti a far sorridere i nostri sguardi senza paura? Lontano dalla sofferenza, dalla connivenza col dolore, dalla solitudine del lockdown, l’Inno dei bambini di Bongiolatti diventa un inno alla vita attraverso lo sguardo dei più piccoli che sanno vedere l’oltre uscendo dalle costrizioni e le angosce, invitando ad ascoltare meglio, a sognare, ad amare.

“Durante la quarantena le parole di questo inno mi hanno incoraggiato a pensare positivo”, spiega il Tenore nato in Valtellina, ma già da molti anni proiettato nel panorama lirico internazionale. “Chiuso in una stanza da solo per settimane ho pensato che questa canzone contiene un messaggio semplice di puro coraggio ed era ora di pubblicarla per regalare un momento di riflessione ad ognuno di noi. Perché abbiamo paura di vivere la realtà? I social sono pieni di nuovi format che ci fanno viaggiare con la mente, giorno e notte, in modo superficiale. Quasi a voler allontanarci sempre più dalla realtà della vita. Ma non è fuggendo dalla realtà che possiamo vivere meglio. Anzi, al contrario. In questo momento bisogna vivere senza paura. Un sorriso e una stretta di mano possono rendere un momento eternamente bello per chi soffre”.

Il videoclip dell’Inno dei bambini è già online sul canale Youtube dell’artista (https://youtu.be/6hNKcHf4_As). “E’ un video dai toni scuri e solitari”, continua Bongiolatti. “Le immagini molto cupe ne tracciano un interpretazione intima e raccontano una storia davvero suggestiva. Una parabola del bambino perduto su cui ognuno di noi deve essere pronto a confrontarsi”.

Crediti “Inno dei Bambini”: Arrangiamenti Franco Poggiali Berlinghieri a Firenze Registrazioni Voce: Studio Bios Productions Milano Tecnico del suono e Mixaggio: Luca Liviero VideoClip: Andrea Bordignon Montaggio e Finalizzazione Videoclip: Luca Liviero in Studio Bios Milano. Fotografia Andrea Bordignon Voce: Tenore Spero Bongiolatti Autore: Aniello Nello Colombo

Testo " INNO DEI BAMBINI " di NELLO COLOMBO

C’è un bambino in te

Che ti chiede: “Perché

Non sai più amare

Non sai sognare

Non sai ascoltare?

C’è un bambino per te

Che ti guarda perché

Triste è il tuo viso

Senza un sorriso.

Gioca con me perché sai

la mia mano ti guiderà

al tuo fianco sempre sarò

ma tu insegnami a volare

sulle ali della fantasia

Tu sei il dono della mia vita

sei la gioia, bambino mio

sei il mio angelo sceso dal cielo

per guidare i passi miei.

C’è un bambino laggiù

Io l’ho visto: sei tu

Solo nel fango

lacero e stanco

Sento il tuo pianto.

C’è un bambino laggiù

Io t’ho visto: sei tu

Sperso nel mare

tra guerre e fame

cupo è il tuo cielo perché

hai imparato ad esser grande

senza amici, senza un domani

mentre eri solo un bambino

che ha freddo e sete di un po’ d’amore.

Tu sei il dono della mia vita

Sei la gioia, bambino mio

sei il mio angelo sceso dal cielo

per vegliare sui passi miei.










 

Share Button

Similar Articles

Top