You are here
Home > Spettacoli > Cinema > Berlino chiama Matera risponde! Cos Endins, il film in realtà virtuale girato a Matera, vince allo Zebra Poetry Film Festival

Berlino chiama Matera risponde! Cos Endins, il film in realtà virtuale girato a Matera, vince allo Zebra Poetry Film Festival



L’edizione 2020 dello ZEBRA Poetry Film Festival di Berlino, tra i più importanti festival internazionali di videopoesia, si conclude con un prestigioso riconoscimento per la Basilicata: a vincere il Goethe Film Award è stato Cos Endins realizzato dal videoartista Gianluca Abbate in collaborazione con il poeta catalano Eduard Escoffet.




L’edizione 2020 dello ZEBRA Poetry Film Festival di Berlino, tra i più importanti festival internazionali di videopoesia, si conclude con un prestigioso riconoscimento per la Basilicata: a vincere il Goethe Film Award è stato Cos Endins realizzato dal videoartista Gianluca Abbate in collaborazione con il poeta catalano Eduard Escoffet.

Escoffet_Abbate

Ambientato interamente a Matera, Cos Endins (“Dentro di Noi” il titolo italiano) è uno dei cinque episodi di MaTerre VR Experience, il film collettivo in realtà virtuale a 360 gradi che Rete Cinema Basilicata ha co-prodotto con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e numerosi altri partner in occasione delle celebrazioni della Capitale Europea della Cultura. “Una perfetta interazione tra sound design, spoken word e immagini sperimentali. Un'idea grandiosa e innovativa per rappresentare Matera, una delle città più antiche del mondo”, questa le motivazioni della Giuria internazionale nell’assegnare il premio a Cos Endins.

COS_ENDINS_STILL

COS_ENDINS_STILL

COS_ENDINS_STILL

Ideato e prodotto creativamente da Adriana Bruno e Antonello Faretta, MaTerre VR Experience ripensa radicalmente l’immaginario della terra dei Sassi e della Basilicata grazie a un riuscito connubio tra innovazione e tradizione, oralità e tecnologia che permette allo spettatore di “abitare” letteralmente l’opera fruendola tramite gli appositi visori Oculus per la virtual reality o direttamente su tutti i dispositivi digitali. “Siamo orgogliosi di questo prestigioso riconoscimento internazionale - dichiara Antonello Faretta, Presidente di Rete Cinema Basilicata - che premia gli sforzi e la complessità realizzativa di un progetto pionieristico ed innovativo che sta girando il mondo. Mi congratulo con gli autori di Cos Endins e con tutti gli artisti, i collaboratori di progetto e i partner che hanno permesso a quest’opera collettiva di vedere la luce e di brillare. Motivo di ulteriore orgoglio per noi, è veder menzionata MaTerre VR Experience in Immersi nel Futuro, il primo Libro Bianco sul meglio della produzione di realtà virtuale in Italia curato da Simone Arcagni e scaricabile gratuitamente dal sito di Rai Cinema”.

Il prossimo appuntamento pubblico con MaTerre è al Maker Faire di Roma, il più grande evento europeo sull’innovazione che si terrà on line dal 10 al 13 dicembre sulla piattaforma www.makerfairerome.eu. MaTerre VR Experience, il suo backstage e tutti i numerosi contenuti extra generati dal progetto sono fruibili gratuitamente sul sito www.materre.retecinemabasilicata.it/film.

MaTerre è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 co-prodotto da Rete Cinema Basilicata e Fondazione Matera-Basilicata 2019 con il cofinanziamento della Fondazione Lucana Film Commission e il partenariato di Meditalents (Francia), Albanian National Film Center (Albania), Balkan Film Market (Albania), Rattapallax (USA), Istituto Italiano di Cultura di Madrid, CIRCE Università di Torino (Italia), DAMS Università della Calabria (Italia), Universosud (Italia), Noeltan Film (Italia) realizzato con il fondo etico di BCC Basilicata e Banca Etica con il patrocinio di CNA Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa e DICEM Università degli Studi della Basilicata.






 

Share Button
Advertisement

Similar Articles

Top