You are here
Home > cultura > Orrico (Mibact): “Necessario preservare la cultura per garantire il futuro”

Orrico (Mibact): “Necessario preservare la cultura per garantire il futuro”



Sorrento, 11 novembre 2020 – Da Sorrento il sottosegretario alla cultura Anna Laura Orrico, con delega al paesaggio e al cinema, ha posto l’accento sul ruolo fondamentale della cultura per il Paese.



Sorrento, 11 novembre 2020 – Da Sorrento il sottosegretario alla cultura Anna Laura Orrico, con delega al paesaggio e al cinema, ha posto l’accento sul ruolo fondamentale della cultura per il Paese.

“La cultura ha un ruolo fondamentale nel nostro Paese. Lo abbiamo visto durante il periodo del lockdown. Lo stiamo vedendo tuttora, nonostante le difficoltà del momento a far ripartire quello che possiamo dire sia stato il settore più colpito dalla pandemia e dalle chiusure. Tuttavia la cultura dimostra con la propria energia, con la propria creatività di poter essere un asset strategico per definire anche le politiche economiche e sociali del futuro. Giornate come quella nella Penisola Sorrentina richiamano soprattutto al valore che la cultura ha come espressione dell’identità di un territorio ed anche come asset intorno al quale valorizzarlo attraverso principi come quello della sostenibilità e della Bellezza, che sono fondamentali da preservare se vogliamo garantire un futuro alle nostre generazioni, all’altezza dei loro desideri”.

Cosi ha dichiarato Anna Laura Orrico, sottosegretario al Mibact, con delega al paesaggio e al cinema, a margine dei lavori di presentazione in phygital (misto di fisico e remoto) della “Carta di Sorrento”, il documento programmatico licenziato per la 25a edizione del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, proclamata durante il Simposio “Ambiente, Turismo e Cultura” che si è svolto qualche settimana fa a Sorrento.

Il Premio “Penisola Sorrentina” è un riconoscimento dedicato al mondo dell’audiovisivo che intercetta diverse espressioni culturali. Dopo un quarto di secolo di attività la kermesse, guidata da Mario Esposito, è diventata ormai un evento di punta per la programmazione regionale della Campania e dell’intero Paese oltre che per il dibattito culturale di rilevanza nazionale ed internazionale.



Share Button
Advertisement

Similar Articles

Top