Daniela Valenzi  e la Passerella da Sogno dei giovani

 

Fervono i preparativi per la serata di Gala della quarta edizione di “Passerella da Sogno”, concorso ideato dalla General Manager Daniela Valenzi, nato con l’intento di dare merito e riconoscimento a coloro che si sono distinti per creatività ed impegno, con l’obiettivo di realizzare un sogno, lavorando per la sua realizzazione. Il concorso si distingue in due categorie: designer emergenti e modelle.




Fervono i preparativi per la serata di Gala della quarta edizione di “Passerella da Sogno”, concorso ideato dalla General Manager Daniela Valenzi, nato con l’intento di dare merito e riconoscimento a coloro che si sono distinti per creatività ed impegno, con l’obiettivo di realizzare un sogno, lavorando per la sua realizzazione. Il concorso si distingue in due categorie: designer emergenti e modelle.

Sarà Roma la città che ospiterà l’evento riservato a giornalisti, illustri Ospiti del Jet Set e dell’imprenditoria del settore moda, che si ritroveranno, per la finale tanto attesa. “Dopo un anno difficile per l’intero pianeta, in cui verranno proclamati il migliore stilista e la migliore indossatrice dell’ anno – afferma la Valenzi - è giusto puntare sui giovani per una rinascita verso un futuro roseo che tutti ci meritiamo, puntiamo sull’innovazione”.

Tante le novità di questa quarta edizione, i vincitori per le due categorie riceveranno una borsa di studio che gli permetterà di poter proseguire il loro percorso non soltanto di formazione ma anche di inserimento lavorativo; A decretarli non sarà più una sola giuria, bensì due, composte da tre stilisti di fama internazionale e tre conduttrici televisive note al pubblico italiano.

Daniela Valenzi da sempre ha creduto nei giovani e nella valorizzazione del Made in Italy inteso come futuro innovativo di stile e originalità, poche le persone che investono anima e cuore per le nuove leve, lei fra tutti è una di queste, la sua professionalità indiscussa l ha portata a raggiungere traguardi e riconoscimenti per la sua carriera che, da sempre, pone come obbiettivo la promozione dei giovani designer.



 

Share Button